Politica

Bollette acqua: Aca dice sì alla rateizzazione, ora la parola spetta al sindaco

I vertici dell'azienda hanno incontrato i consiglieri promotori della mozione che ne chiedeva l'annullamento, condividendo questa soluzione

Possibilità di rateizzazione straordinaria e senza il pagamento della mora per le bollette idriche relative al conguaglio 2019 e 2020 e al primo trimestre 2021.

È la proposta accettata dall’Aca, dopo l'incontro con i promotori della mozione che ne chiedeva l’annullamento, i consiglieri Bruno Di Iorio (lista Di Iorio sindaco), Maurizio Costa (Forza Chieti) e Giampiero Riccardo (Chieti Viva). A questo punto, però, la parola spetta all'amministrazone comunale, che dovrà chiedere ufficialmente all'azienda acquedottistica la possibilità, per i cittadini di Chieti, di usufruire di questa soluzione. 

Proprio per questo, i tre consiglieri del "polo Di Iorio" hanno presentato una nuova mozione, scrivendo al sindaco e al presidente del consiglio Luigi Febo, dopo essersi confrontati con la presidente di Aca Giovanna Brandelli e il direttore generale Marco Santedicola.

"Avevamo ragione noi - commentano Costa, Di Iorio e Riccardo - nel reclamare per cittadini ed imprese una rateizzazione straordinaria e senza interessi moratori per le ultime bollette idriche. Ed è stata la stessa Aca ad aver esaminato e valutato positivamente le nostre precise e opportune richieste a favore dell’utenza teatina. Grazie all’interessamento del capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Mauro Febbo, e del presidente del consiglio pegionale, Lorenzo Sospiri, abbiamo avuto un confronto costruttivo con la presidente di Aca e con il direttore generale. Dal tavolo - aggiungono - si è convenuto alla creazione di un modello di rateizzazione ad hoc per tutte le bollette con importi abnormi ed insostenibili, che cumulano il conguaglio per il consumo delle annualità 2019 e 2020, oltre ai costi idrici del I trimestre 2021. Fermo restando il diritto di ogni singolo utente di esigere da Aca il riconteggio o chiarimenti in ordine agli importi portati dalle bollette in esame; per accedere alla rateizzazione straordinaria basterà solo inviare un apposito modello d’istanza".

Secondo quanto comunicato dall’azienda ai consiglieri, "le difficoltà nella definizione del tributo e invio della fatturazione dipendono dalle anagrafiche trasmesse nel 2018 dal Comune con colpevole ritardo e con un elevatissimo margine d’errore".

"Ci dispiace - concludono - si sia inutilmente perso tempo dalla prima mozione approvata il 12 marzo, nonostante i nostri continui tentativi di mediazione. La nostra non è mai stata una posizione strumentale. Pur dall’opposizione ci siamo assunti la responsabilità politica d’intervenire per restituire equilibrio e certezza ad un bene essenziale e primario come l’acqua".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette acqua: Aca dice sì alla rateizzazione, ora la parola spetta al sindaco

ChietiToday è in caricamento