Bocciata l'Alta velocità dall'Abruzzo a Roma: respinto in commissione l'emendamento di Fratelli d'Italia

La rabbia di Marsilio, dopo che appena un mese fa, in conferenza stampa, il premier Conte aveva parlato proprio di quella tratta tra gli interventi su cui investire

Un mese fa, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si era impegnato in conferenza stampa la volontà del Governo di voler investire sull'altà velocità ferroviaria, citando più volte il tratto tra Roma e Pescara, che comprende anche Chieti. 

Ma la commissione Bilancio della Camera, ieri ha bocciato l'emendamento presentato da Mauro Rotelli (Fratelli d'Italia), che inseriva la Roma-Pescara nell’elenco delle opere ferroviarie per lo sviluppo del Mezzogiorno. "La maggioranza giallorossa - accusa il presidente della Regione Marco Marsilio - ha clamorosamente smentito Conte".

Marsilio aveva invitato tutti i parlamentari abruzzesi a sottosrivere l'emendamento per sostenere l'intervento infrastrutturale, dal momento che nel "Decreto Rilancio", tra le direttrici ferroviarie per cui si prevede la realizzazione dei progetti di fattibilità tecnico-economica degli interventi di potenziamento con caratteristiche di alta velocità, non c'è, contrariamente alle parole di Conte, alcun riferimento alla linea Roma-Pescara. 

Ma, punta il dito Marsilio, i parlamentari abruzzesi della maggioranza non solo non hanno presentato l’emendamento in una logica di coesione territoriale, ma hanno permesso anche la sua bocciatura.

“Tutto potevo pensare - commenta il Governatore - tranne che, dopo che il presidente Conte in persona, per almeno tre volte negli ultimi giorni, aveva annunciato solennemente che l’alta velocità Roma-Pescara entrava tra le priorità delle infrastrutture strategiche da realizzare al più presto, la sua maggioranza lo smentisse in commissione, bocciando un emendamento che avrebbero dovuto votare, ma persino sottoscrivere visto che combaciava perfettamente con i programmi annunciati dal premier. Un’altra brutta pagina per l’Abruzzo, dopo la bocciatura dell’emendamento sulla sospensione dei Piani di rientro dal disavanzo che ha privato la Regione della possibilità di spendere subito 30 milioni di euro accantonati nelle nostre casse".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quattro nuovi corsi di laurea all’università “d’Annunzio”

  • Muore a 15 anni dopo lo schianto con lo scooter: terribile lutto a San Giovanni Teatino

  • Coronavirus: ci sono altri 39 positivi, la maggior parte sono migranti ospitati in Abruzzo

  • Referti falsi via WhatsApp dopo gli esami: nei guai una ginecologa della Asl di Chieti

  • Ladri in gioielleria a Megalò, scatta l'allarme e perdono parte dei preziosi lungo i corridoi

  • Tre dipendenti sono positivi al Coronavirus, locale di Fossacesia Marina chiuso per la sanificazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento