rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica

Costa (Forza Chieti) contro l'ufficio Case: "Documenti mancanti per stilare la graduatoria, si rischiano ulteriori ritardi"

Dopo la prima fase istruttoria, i fascicoli inviati all'Ater per la valutazione sono stati rispediti al mittente perché erano assenti documenti importanti previsti dal bando

È polemica, a Chieti, sul bando per l'assegnazione di un alloggio di edilizia residenziale pubblica. Il consigliere di Forza Chieti Maurizio Costa accusa gli uffici comunali di aver inviato all'Ater una documentazione incompleta, per cui ora i fascicoli con le domande sono tornati indietro e si rischia di perdere tempo prezioso e dover ripetere tutta la procedura. 

Non è la prima volta che l'esponente di minoranza contesta le attività dell'ufficio Politiche della casa. E ora torna ad accusare: "Ennesima brutta figura dell'amministrazione ed ennesima beffa per i cittadini che da tempo aspettano di poter avere in assegnazione un alloggio di residenza popolare, in quanto non più in grado di poter far fronte ad un pagamento dei canoni di locazioni".

Il bando per fare richiesta di un alloggio Erp è scaduto lo scorso dicembre. Come ricostruisce Costa, la prima fase istruttoria spetta agli uffici comunali, che devono controllare se i fascicoli sono stati riempiti correttamente. Ma, secondo quanto denunciato dal consigliere, questo non sarebbe stato fatto in maniera adeguata. 

"La commissione dell'Ater - dice - ha riscontrato che tutte le domande erano incomplete, perché prive di documenti importanti per stilare la graduatoria definitiva. All'interno dei fascicoli di tutti  coloro che hanno presentato la domanda, infatti, mancavano i certificati penali, certificati di residenza e in alcuni anche le dichiarazioni di reddito. Si tratta di documenti necessari per la graduatoria, perché, con la nuova riforma, chi ha avuto condanne penali per reati specifici non può presentare domanda, così come chi ha reddito superiore a una certa soglia o chi non è residente sul territorio comunale. Dunque - prosegue Costa - la commissione Ater riunitasi per la valutazione di questi atti non ha potuto svolgere il proprio compito e ha rimandato tutto al mittente".

"Come consigliere comunale - incalza - da tempo grido ai quattro venti, ma senza nessun risultato, che una delle attività più importanti di un Comune, specialmente in questo periodo storico, è l'ufficio delle politiche della casa, che nonostante tutto continua ad essere latitante e assente nell'assistenza alle persone che chiedono aiuto".

L'esponente di minoranza racconta di situazioni al limite: famiglie che dormono in auto, oppure ospitate da parenti che hanno a disposizione una camera, perché non riescono a ottenere una casa. 

"È scandaloso - punta il dito - che a due anni dall'insediamento dell'amministrazione non siano stati assegnati alloggi Erp, nonostante l'Ater abbia messo a disposizione del Comune circa 16 appartamenti per famiglie bisognose".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costa (Forza Chieti) contro l'ufficio Case: "Documenti mancanti per stilare la graduatoria, si rischiano ulteriori ritardi"

ChietiToday è in caricamento