Balneazione: in Abruzzo migliora la qualità delle acque

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Migliora sensibilmente la qualità delle acque nel mare d'Abruzzo. Il Sottosegretario Regionale Mario Mazzocca lo annuncia nel corso del tavolo tecnico di balneazione da lui convocato e tenutosi stamane a Pescara sulla deliberazione di Giunta di prossima adozione relativa agli adempimenti regionali per la stagione balneare 2018 e alla qualità delle acque marino-costiere:

"L'esecutivo regionale - spiega Mazzocca - si appresta a varare le risultanze dei campionamenti dell'anno 2017 relative alla qualità delle acque di balneazione. I risultati, incrociati con le precedenti 3 annualità, evidenziano un quadro oltremodo positivo per tutti i centri della costa abruzzese. Sulle 114 attività di prelievo effettuate da Arta su altrettanti punti sottoposti ad analisi, 78 (pari a circa il 70% sul totale) hanno ottenuto la qualifica di "Eccellente", percentuale che sale al 78%, se includiamo anche i 15 prelievi con esito "Buono", e addirittura all'85% se consideriamo anche i 7 punti di prelievo qualificati come "Sufficiente". In soli 10 casi (l'8,5%% sul totale) i prelievi hanno evidenziato una qualità di tipo "Scarso". Un risultato altamente positivo e assolutamente impensabile fino a tre anni fa.

È indubbio Il benefico effetto indotto dai 185 interventi in corso di realizzazione per migliorare il sistema depurativo regionale, buona parte dei quali già realizzati e messi in esercizio, per un complessivo investimento di circa 316 mln di euro. Un doveroso ringraziamento, pertanto, va rivolto ai nostri uffici regionali, a quelli delle ASL, all'encomiabile Arta, alle Capitanerie di Porto ed a tutti i Comuni coinvolti per la tempestiva e fattiva attività coordinata messa in campo".  

Torna su
ChietiToday è in caricamento