Domenica, 21 Luglio 2024
Politica Vasto

Azzerata la giunta comunale, Menna pronto ad assegnare le nuove deleghe: "Si cambia rotta"

Mossa a sorpresa, ma già era capitato in passato: "Giusto procedere a un azzeramento della giunta e a un riassetto della macchina organizzativa" ha spiegato il sindaco

Nessuna avvisaglia di crisi politica in Comune a Vasto eppure quest’oggi, a sorpresa, il sindaco Francesco Menna ha azzerato la giunta comunale. Lo ha fatto a mille giorni dalle votazioni per il rinnovo della giunta comunale e dopo aver aspettato la fine della competizione di alcuni suoi assessori alle ultime elezioni regionali per i quali si augurava un epilogo diverso, ha ammesso.

Menna, che a Vasto guida una giunta di centrosinistra, si trova al terzo anno del suo secondo mandato e, come ha spiegato nel corso di una conferenza stampa convocata in Municipio nel pomeriggio, ritiene sia giusto procedere a un azzeramento della giunta e a un riassetto della macchina organizzativa.

"In questi mesi di mandato posso dire con grande orgoglio ringraziando gli assessori, i consiglieri comunali, i segretari di partito e tutto il personale che molti obiettivi sono stati raggiunti e tanti sono in fase di compimento" ha esordito elencando i vari risultati raggiunti, come i lavori di edilizia scolastica, su tutti il progetto di demolizione e ricostruzione scuola dell'infanzia Aniello Polsi, ma anche la riqualificazione di Vasto Marina, il progetto di collegamento tra la vecchia stazione e la pista ciclabile, il teatro Rossetti, la rinascita del quartiere San Paolo.

Leggi le notizie di ChietiToday su Whatsapp

Menna ha quindi revocato gli incarichi ai sette assessori. "Adesso è il momento di porre nuovi obiettivi e di conferire nuove deleghe. Il riassetto della macchina amministrativa per me è fondamentale come il riassetto della giunta" ha aggiunto. 

"Non è un semplice rimpasto - ha detto ancora il sindaco rispondendo alle domande dei giornalisti - ma sto per mettere mano a tutta la macchina amministrativa, per me gli assessori sono stati straordinari. Durante il mio primo mandato feci una operazione simile: ritengo che un assessore debba migrare, anche dopo anni, su altre deleghe".  

Parlando delle recenti elezioni regionali Menna ha ricordato che Vasto è una delle città in cui il centrosinistra ha primeggiato ancora una volta. "Una città, che a discapito del dato regionale e nazionale, continua a crescere su tutti i settori. La sfida che ci attende, nella nuova fase che si inaugurerà dovrà essere- ha concluso il sindaco di Vasto - ancora più impegnativa e stimolante per tutti. Una scelta voluta nello spirito di rinnovamento con il quale ho caratterizzato anche il mio primo mandato. Incontrerò i gruppi consiliari e le segreterie di partito per condividere riflessioni, sfide e quanto necessario per giungere in tempi brevi alla nomina della nuova giunta a cui assegnerò anche tre nuove deleghe: una per le acque bianche e nere e crisi idrica, una per la Via Verde e Costa dei trabocchi e l’altra dedicata al project financing. Con la serenità del momento e con la voglia ancora di fare, andiamo avanti. Insieme verso il 2026”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azzerata la giunta comunale, Menna pronto ad assegnare le nuove deleghe: "Si cambia rotta"
ChietiToday è in caricamento