menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corso Italia, Del Prete: "Cancellati altri parcheggi"

“Adesso è chiaro: Lapenna vuole mettere definitivamente in ginocchio le attività commerciali ed i pubblici esercizi di Corso Italia, altrimenti non si spiegherebbe perché continua nel suo progetto di abbruttire il corso principale della città”. Lo afferma il consigliere comunale di Vasto Nicola Del Prete tornando sul problema relativo agli spartitraffico in cemento realizzati all’incrocio tra corso Italia, via Asmaria, via Tobruk e via San Michele.

“Nei giorni scorsi, sollecitato da numerosi cittadini e commercianti, ho messo in evidenza che era improponibile la colata di cemento realizzata lì dove comincia, dalla parte alta del centro storico, il corso principale di Vasto. Non c’era bisogno di realizzare quell’obbrobrio con la conseguenza che così facendo avrebbero eliminato una quindicina di parcheggi in una zona nevralgica del centro. Oggi, purtroppo, mi devo correggere – rimarca Del Prete – i parcheggi eliminati ne sono di più, molti di più, perché quelli realizzati a spina di pesce salendo sulla sinistra, non ci sono più dopo la realizzazione, questa mattina, della segnaletica orizzontale. Con la conseguenza che ad essere penalizzati sono quegli esercizi commerciali che insistono su questa strada. Chi li tutela, visto che al sindaco non importa nulla questo aspetto se è vero che continua a dare corso ad un progetto che non ha motivo di esistere? Continuiamo a ribadire che il progetto va ripensato ed i soldi dei contribuente andrebbero spesi diversamente, più per riparare le strade che per impegnarsi – come ho già detto - a rendere brutta la città ed a privare il centro storico di parcheggi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento