Domenica, 21 Luglio 2024
Politica Atessa

Il sindaco Borrelli alla Lega: “Sull'ospedale di Atessa ci interessano i fatti, non le polemiche”

In settimana il Ministero ha approvato il piano di reingegnerizzazione della rete ospedaliera abruzzese che comprende il riconoscimento al presidio di Atessa della funzione di ospedale di area disagiata

“Abbiamo immediatamente comunicato e commentato, martedì scorso, la buona notizia del riconoscimento, a Roma, del San Camillo De Lellis come ospedale al servizio di area disagiata.  Abbiamo da subito ringraziato tutti coloro che andavano ringraziati. Le autocelebrazioni e le polemiche preelettorali, di oggi, della Lega non ci interessano e pensiamo che non interessino i cittadini che potranno dare un giudizio compiuto solo quando realmente avremo un pronto soccorso h24, quando riaprirà la medicina e torneranno in attività le sale operatorie”: è quanto commenta in una nota il sindaco Giulio Borrelli rispondendo alla Lega. 

Nei giorni scorsi il tavolo del Ministero della salute ha approvato il piano di reingegnerizzazione della rete ospedaliera abruzzese che comprende il riconoscimento al presidio di Atessa della funzione di ospedale di area disagiata. L’organismo tecnico ha dato dunque il via libera allo strumento programmatorio, che si integra con la nuova rete dell’assistenza territoriale già approvata nei mesi scorsi.

“Quando avremo finalmente un vero ospedale - dice ancora Borrelli - ricostruiremo tutti i passaggi della lunga storia del San Camillo De Lellis e si vedrà che alcuni si sono messi, oggi, qualche pennacchio di troppo”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Borrelli alla Lega: “Sull'ospedale di Atessa ci interessano i fatti, non le polemiche”
ChietiToday è in caricamento