Assunzioni Teateservizi, la Uil e Costa (Forza Italia): “Tutto merito dei lavoratori”

Il sindacato che ha agito autonomamente “a sostegno dei dipendenti” rivendica il proprio ruolo. Il consigliere di Forza Italia dice al candidato sindaco Ferrara di “non cavalcare l’onda”

Dopo l’annuncio dell’avvio della procedura di assunzione per i 14 vincitori di concorso a Teateservizi arrivano le repliche del segretario della Uil pl Chieti, Marco Angelucci e del consigliere comunale Maurizio Costa. Il via libera dell’amministratore unico della società partecipata, Massimo Marchetti  firmato con i sindacati, prevede le procedure di conciliazione con il quale l'azienda si impegna ad assumerli. 

Subito dopo le firme erano arrivati i commenti dei sindacati Cgil, Cisl e Cofsal che rivendicavano il buon lavoro svolto dalle tre sigle e le parole del candidato sindaco Diego Ferrara che rilanciava l’obiettivo di “creare le condizioni per stabilizzare tutti i dipendenti di Teateservizi e rendere la società il fiore all'occhiello della prossima amministrazione comunale”.

"Grazie alle cause intentate dai lavoratori - spiega Marco Angelucci - senza l'aiuto di Cgil, Cisl e Confsal -  sono riusciti ad ottenere cio che spettava loro. Mercoledì scorso infatti sono state firmate da parte della Uilfpl alcune delle conciliazioni per l'assunzione di questo personale. La Uil ha potuto  affiancare e supportare questi lavoratori perchè entrata nella società a cause già nel pieno della discussione. Varie sono state le lettere, al sindaco, all'amministratore della società per cercare di trovare un percorso idoneo per le loro assunzioni. la scrivente sigla è andata con i lavoratori staccandosi dalle altre perchè i percorsi presi secondo noi non avrebbero portato a nulla, e abbiamo avuto ragione. Nessuno puo prendersi meriti non suoi, stavolta il merito è solo di quei lavoratori che con caparbietà hanno tirato dritti per la loro strada".

Dello stesso tono il commento del consigliere comunale di Forza Italia, Maurizio Costa: "Diego Ferrara non deve cavalcare qualcosa che non gli appartiene. Noi consiglieri di Forza Italia abbiamo abbandonato l'aula consigliare senza votare il bilancio dell'ente perché non conteneva la stabbilizzazione dei dipendenti che giustamente chiedevano un loro diritto maturato con 15 anni di assunzione a termine pur avendo superato un concorso per assunzione a tempo indeterminato". Un plauso va solo ai dipendenti che hanno continuato a richiedere un loro diritto nelle aule giudiziarie e grazie alla sentenza della Corte D'Appello dell'Aquila che ha ribaltato la sentenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Zona rossa in Abruzzo: Marsilio ha firmato l'ordinanza

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento