Martedì, 15 Giugno 2021
Politica Colle dell'Ara

Asl unica Chieti-Pescara, Di Primio punta i piedi e Febo promette più risorse

L'ipotesi di fusione della Asl Chieti con quella di Pescara paventata in seguito alle dimissioni annunciate del dg Zavattaro. Di Primio annuncia proteste eclatanti contro "una dichiarazione di guerra a Chieti" e Febo lancia una sfida a colpi di foto

Di Primio punta i piedi e annuncia azioni eclatanti per salvaguardare la sanità teatina, dopo l’ipotesi di fusione della Asl Chieti con quella di Pescara paventata in seguito alle dimissioni annunciate del dg Zavattaro.

 “Il disegno criminoso è cancellare Chieti ed è per questo che D’Alfonso ha scelto nella nostra città un candidato sindaco che non può far altro che obbedire agli ordini che gli verranno da lui, unico e vero padrone del Pd in Abruzzo – attacca l’attuale sindaco - La Asl unica, dopo il progetto dell’Ospedale metropolitano a Sambuceto, è una dichiarazione di guerra a Chieti, ai suoi cittadini ed in particolare a tutti gli addetti della sanità pubblica teatina, trattati come merce di scambio da chi ha a cuore solo strategie di potere per occupare i territori”.

Per Di Primio non c’è riforma che possa giustificare una manovra come quella della Asl unica Chieti-Pescara. “Siamo pronti a tutto - riprende-  per impedire che non si commetta un crimine contro la nostra città, prima fondendo in una unica Asl Chieti e Pescara e poi magari spostando sul capoluogo adriatico tutto, impoverendo Chieti e svilendo la nostra sanità pubblica. Giù le mani da Chieti e dal suo Ospedale. Questo sarà d’ora in poi il primo punto del mio programma. Difesa di ogni medico, di ogni infermiere, di ogni operatore sanitario e dei pazienti dell’ospedale di Chieti”.

Intanto Febo lancia una sfida: più foto dell’ospedale di Chieti, prima relative al periodo di centrodestra al governo sia cittadino che regionale, poi di com’è oggi e la proiezione di come sarà. “Io da sindaco, con il supporto del governo regionale, sono certo di poter rendere il nostro ospedale una vera cittadella della medicina – annuncia il candidato del Pd - Chiederemo alla Regione di investire tutte le risorse possibili per aumentare la capacità di servizio dell’ospedale, al di là delle formule organizzative che dobbiamo approfondire e condurre a favore del territorio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asl unica Chieti-Pescara, Di Primio punta i piedi e Febo promette più risorse

ChietiToday è in caricamento