Approvazione bilancio comunale, Raimondi (Sinistra con Diego): "Squallore più totale"

Proseguono le polemiche tra maggioranza e opposizione sul voto relativo al bilancio consuntivo 2019

"Hanno la coda di paglia". Questo il commento da parte di Edoardo Raimondi del gruppo consiliare La Sinistra con Diego, in merito alle parole dei consiglieri di opposizione Carla Di Biase e Mario Colantonio dopo le dichiarazioni relative al voto sul bilancio consuntivo 2019.

"Ci hanno messo del tempo a presentarlo - dice Raimondi - e ci è voluto anche l’intervento del Prefetto a sollecitarli lo scorso 13 agosto; forse se ne erano dimenticati? Forse erano affaccendati a preparare strategie elettorali perdenti? O forse lo hanno fatto apposta per lasciare ad altri la responsabilità di approvarlo? Loro di certo lo sanno".

Al consigliere Colantonio il raprresentante della sinistra dice: "Assessore negli ultimi dieci anni, fra l’altro non dice neanche il vero quando afferma che i parametri rispettati nel “loro” Bilancio sono 8 su 10; basta leggersi la relazione dei Revisori dei Conti che, nel parere finale, sottolineano che ben 3 (tre) parametri sugli 8 (otto), previsti dal DM del 28.12.2008, presentano ampi parametri di deficitarietà".

Poi sul rendiconto 2019 per Raimondi "si evince chiaramente che l’ente non ha in alcun modo provveduto alla restituzione delle anticipazioni di Tesoreria e che presenta ampia sproporzione tra il totale dei residui attivi e il totale dei residui passivi già oggetto di rilievi da parte dei Revisori stessi; i quali nell’analisi della gestione dei residui evidenziano che si è provveduto al solo riaccertamento ordinario e non a quello straordinario. Vi è inoltre un ricorso continuo ad anticipazioni di tesoreria che denotano chiaramente la nullità delle azioni messe in campo in questi ultimi dieci anni per le riscossioni; per non parlare della certificata 'illiquidità' dell’Ente".

L’approvazione del rendiconto 2019 da parte dell’attuale maggioranza sarà "un 'gesto tecnico' finalizzato esclusivamente a non creare ulteriori danni all’Ente stesso ed alla cittadinanza giè ridotta in condizioni pietose da questi “disamministratori” che, con arroganza, invitano anche i consiglieri di maggioranza a farsi un’assicurazione privata per approvare ciò che loro stessi hanno deliberato. Siamo allo squallore completo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

  • Coronavirus: 560 nuovi contagi e 12 morti in Abruzzo nelle ultime 24 ore

Torna su
ChietiToday è in caricamento