Politica Lanciano

Adeguamento stadio Lanciano, i Verdi: “Investire quei soldi in un altro modo”

Passata la festa per la promozione della Virtus Lanciano in serie B, è il momento di ammodernare lo stadio "Biondi". Per i Verdi però, occorrerebbe investire in ben altro, nell'interesse di tutta la cittadinanza

"Siamo tutti molto felici per gli ottimi risultati ottenuti dalla squadra di calcio del Lanciano, finalmente in serie B. Dopo aver festeggiato ed esultato, tremo all’idea che per adeguare lo stadio Biondi della nostra città alle norme di sicurezza della Lega nazionale professionisti di serie B si pensa a una spesa di circa 500mila euro” a dirlo è la coordinatrice cittadina dei Verdi Miriam Casturà, secondo la quale quei soldi andrebbero utilizzati per ben altri scopi.

Per la Casturà, infatti, sembra assurdo che in un momento di crisi come questo  la Giunta investa sul rimodernamento dello stadio, che prevede duemila posti in più, una recinzione e nuovi posti auto. “E’ vero, ne guadagneremo in immagine, come ha detto anche il sindaco Pupillo  - prosegue – ma adesso, dopo i festeggiamenti, dobbiamo cominciare a fare i conti in tasca. Cominciamo dalla tassa dell’ICI, cioè del pagamento di tre anni arretrati dal 2008, quando si adottò il PRG che per un difetto di comunicazione da attribuire solo alla passata amministrazione, non sono stati informati i cittadini ed oggi, molti vivono la difficoltà di affrontare questa spesa. Il consigliere Alex Caporale ha chiesto di dilazionare le forme di pagamento ma la risposta dell’Amministrazione attuale è stata di non poter accordare un ulteriore dilazione dei pagamenti ICI per “esigenze di cassa e di liquidità. Presto arriverà la prima rata del pagamento dell’IMU e non possiamo sottovalutare la grave crisi occupazionale che sta affrontando il nostro Paese, noi in particolare con l’indotto Sevel e Honda”.

Ecco perchè per i Verdi quei soldi andrebbero spesi diversamente e soprattutto per qualcosa che riguardi tutti i cittadini, non solo alcuni.  “E’ importante lo stadio – dice ancora Casturà -  è importante avere parcheggi in città, è importante il rifacimento del Corso Trento e Trieste. Sono tanti i servizi che mancano e che ognuno di noi ritiene più importante di altri ma chi amministra la nostra città deve fermarsi e pensare alle esigenze di molti e in questo momento - conclude la coordinatrice - non credo sia giusto investire sullo stadio “Biondi”, anche perché sono soldi che dobbiamo tirare fuori noi cittadini e la maggior parte di noi,  non lavora”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adeguamento stadio Lanciano, i Verdi: “Investire quei soldi in un altro modo”

ChietiToday è in caricamento