La targa dell’auto è consumata e non si legge? Cosa fare per evitare multe e fermo amministrativo

Il tempo usura la carrozzeria ma anche la targa auto, che può risultare illeggibile

Il tempo usura la carrozzeria ma anche la targa auto, che può risultare illeggibile. In tal caso bisogna fare richiesta per ottenerne una nuova e per evitare multe (da 41,00€ a 168,00€) e un possibile fermo amministrativo.

Ma cosa si intende per targa consumata e illeggibile? Lo chiarisce il Portale dell’Automobilista: si definisce deteriorata una targa in cui non sono visibili tutti i dati.

Se anche solamente una delle due targhe non si legge, bisogna fare la re-immatricolazione.

Pratica di re-immatricolazione  

Per procedere con la re-immatricolazione della propria auto, bisogna presentare richiesta tramite il modello TT2119, scaricabile presso il sito del Portale dell’Automobilista o nella sede della Motorizzazione civile. La domanda va poi presentata a uno degli sportelli telematici (Sta). La procedura ha dei costi consultabili nell’apposito tariffario

I documenti necessari

Per presentare la domanda per la re-immatricolazione dell’auto, bisogna allegare una serie di documenti:

  • Denuncia resa alle autorità di polizia o un'autocertificazione della stessa insieme alle eventuali targhe rimaste e alla carta di circolazione.
  • Attestazione di versamento sul c.c.p. 9001 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri.
  • Attestazione di versamento sul cc 4028 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri.
  • Attestazione di versamento sul cc 25202003 intestato all'Aci - Automobile Club d'Italia - Economato Generale - Servizio di Tesoreria, via Marsala, 8 –Roma 00185.
  • Attestazione di versamento sul cc 121012 intestato alla Sezione Tesoreria dello Stato di Viterbo di importo differente a seconda del veicolo interessato:

Verranno rilasciati contestualmente le nuove targhe, la nuova carta di circolazione e il nuovo certificato di proprietà.

Per ulteriori informazioni e dubbi, si può far riferimento alla motorizzazione civile, che si trova a Chieti scalo, viale Abruzzo 448, telefono 0871/55001 - 0871/5500280, fax 0871/562479.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Zona rossa in Abruzzo: Marsilio ha firmato l'ordinanza

  • L'Abruzzo sarà zona rossa da mercoledì, ma non tutte le scuole saranno chiuse

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

Torna su
ChietiToday è in caricamento