Salta il blocco delle tariffe su A24 e A25, si rischia la maxi stangata da settembre

Anas si è opposta alla proposta di utilizzo delle rate del prezzo di concessione, come accaduto in passato, per coprire i costi del blocco delle tariffe

Salta l'intesa per il blocco delle tariffe sulle autostrade A24 e A25 e torna il rischio della maxi stangata dal 1° settembre: dopo la fumata bianca nella riunione di martedì tra i rappresentanti dei ministeri dei Trasporti e dell'Economia, alla presenza della concessionaria Strada dei Parchi Spa, del gruppo Toto, ieri pomeriggio, durante il confronto di ratifica con l'Anas, l'accordo è venuto meno. Lo hanno detto all'Ansa i vertici di Strada dei Parchi.
   

"Siamo molto soddisfatti dell'intesa sul nuovo piano economico finanziario al quale è stato dato il via libera nel giorni scorsi sia dal Cipe sia dalla Autorità per la regolazione dei trasporti - spiega il vice presidente di Strada dei Parchi, Mauro Fabris - Non c'è invece, per ora, l'accordo per sterilizzare le tariffe dal primo settembre prossimo, in quanto Anas si è opposta alla proposta di utilizzo delle rate del prezzo di concessione, come accaduto già in passato, per coprire i costi del blocco delle tariffe".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Chieti usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saturimetro: perché acquistarne uno e i migliori in commercio

  • Muore un camionista nello scontro fra due tir, inferno sull'autostrada

  • Incidente agricolo nel giorno della festa dei lavoratori, muore un anziano

  • Mariano muore dopo 24 anni di coma

  • Passa il Giro d'Italia a Chieti: scuole e asilo nido comunale restano chiusi

  • Individuati a Chieti due casi di variante rara del Covid-19 su pazienti di ritorno dall'Egitto

Torna su
ChietiToday è in caricamento