A Ortona per tutta l'estate si pagherà meno per parcheggiare sulle strisce blu

Il provvedimento approvato dall'amministrazione comunale è valido anche per gli abbonamenti giornalieri e settimanali

La baia dei Ripari di Giobbe

Tariffe ridotte per i parcheggi a pagamento su tutto il territorio comunale di Ortona, a partire dal 1° luglio e fino al 15 settembre. 

Dopo la sospensione provvisoria delle "strisce blu", deliberata lo scorso maggio per la ripresa dopo l'emergenza sanitaria, ora l'amministrazione guidata dal sindaco Leo Castiglione ha stabilito la riduzione della tariffa, dal centro urbano ai lidi. 

Nel dettaglio, si pagheranno 30 centesimi all'ora, anziché 50 centesimi. Per i parcheggi al mare, oltre alla tariffa oraria è prevista la riduzione anche per il costo dell'intera giornata, dalle ore 8 alle 20, fissata a 3 euro, e per gli abbonamenti, ridotti a 15 euro per 7 giorni, 33 euro per 15 giorni e 72 euro per 30 giorni.

"L’intervento che abbiamo deliberato - commenta l’assessore al Bilancio, Marcello Di Bartolomeo - vuole favorire la ripresa delle attività commerciali e turistiche del territorio prevedendo una sostanziale riduzione della tariffa per tutti i parcheggi a pagamento. Un provvedimento che prevede una minore entrata per il bilancio comunale stimata in 70mila euro, ma che viene garantito attraverso un’apposita variazione di bilancio per mantenere in equilibrio i conti pubblici. L’impegno dell’amministrazione è quello di agevolare il riavvio delle attività in questo difficile momento mettendo in campo iniziative concrete e compatibili con le esigenze contabili del bilancio comunale e questa riduzione delle tariffe di quasi il 50% dei parcheggi è un impegno importante che hanno fatto pochi Comuni della costa". 

Inoltre, un'ordinanza sindacale ha disposto che nell’area di sosta comunale con sfondo sterrato realizzata ai Ripari di Giobbe, il parcheggio sia consentito solo ai veicoli ricompresi della categoria M1, ovvero veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo 8 posti a sedere oltre al sedile del conducente, secondo la classificazione dei veicoli dell’articolo 47 del codice della strada. Una limitazione necessaria per un utilizzo compatibile del parcheggio comunale con la morfologia dei luoghi adiacenti alla riserva naturale regionale dei Ripari di Giobbe.

"Un provvedimento utile per preservare l’ambiente e la riserva – sottolinea il Sindaco Leo Castiglione – ma anche per una maggiore sicurezza dei luoghi e soprattutto dei residenti che provvederemo a rendere efficace attraverso la collocazione di apposita segnaletica orizzontale e verticale e di appropriati dissuasori per la sosta di camper e roulotte".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Chieti usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • Lancia sassi alla ex e al nuovo fidanzato e sfonda la porta di casa: 30enne denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento