A Chieti circolano troppi autobus vecchi: i dati

Un dato importante che rivela che gli autobus in circolazione nel chietino sono desueti

A Chieti e in tutto l’Abruzzo il parco autobus circolante è desueto. Poche le immatricolazioni dei mezzi nuovi, che circolano sulle nostre strade.

A livello nazionale l’80,4% degli autobus in circolazione è stato immatricolato fino al 2012. Nella nostra regione la percentuale sale all’86,1%, mentre le nuove immatricolazioni sono solamente al 13,9%. Il dato è importante anche a Chieti, che ha vanta una percentuale ben più alta rispetto alla media italiana e regionale, che è pari all’88,1%.

Le rilevazioni sono state fornite dal Centro Ricerche Continental Autocarro e sono basate sui dati Aci. Queste rivelano anche nell’ultimo anno le immatricolazioni di nuovi mezzi sono calate rispetto a quello precedente.

Sebbene siano molti gli autobus in circolazione, nonostante la grande richiesta di questi mezzi, per rispondere alle reali esigenze di spostamento, il tasso di sostituzione dei vecchi mezzi con quelli nuovi è molto basso.

La età media italiana dei mezzi adibiti al trasporto per le persone è di circa 11,4 anni. Ben più alta di quella europea, che si aggira attorno ai 7,5 anni.

La situazione in Abruzzo

In Abruzzo circolano l’86,1% di autobus immatricolati prima del 2012 e L’Aquila è la provincia che ha il maggior numero di mezzi vecchi: 88,5%. È seguita immediatamente da Chieti, (88,1%). Al terzo posto troviamo Pescara (83,3%) e infine Teramo (78,2%).

Quali sono le conseguenze

Minore sicurezza. Mezzi più vecchi non hanno le tecnologie moderne, capaci di garantire la giusta sicurezza a conducenti e passeggeri.

Impatto ambientale. L’altra conseguenza riguarda l’impatto ambientale. Gli autobus vecchi presentano livelli di emissioni di sostanze inquinanti più alti rispetto a quelli più nuovi.

Il piano strategico nazionale della mobilità sostenibile

È stato varato il nuovo piano strategico nazionale della mobilità sostenibile, che dovrà essere attuato nel periodo 2019-2033 e prevede lo stanziamento di 3,7 miliardi di euro. Il piano prevede un rapido rinnovo degli autobus favorendo l’introduzione di mezzi a basso impatto ambientale, quindi meno inquinanti, come autobus elettrici, a metano e a idrogeno.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Chieti usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saturimetro: perché acquistarne uno e i migliori in commercio

  • Mariano muore dopo 24 anni di coma

  • Ragazza si ribalta con l'auto sull'asse attrezzato: trasportata in pronto soccorso all'ospedale di Chieti

  • Incidente agricolo nel giorno della festa dei lavoratori, muore un anziano

  • Incendio ed esplosioni nella notte, paura al quartiere Filippone e i residenti scendono in strada

  • Graduatorie terza fascia personale Ata: record di domande nel Chietino, 1.500 solo per il Secondo comprensivo

Torna su
ChietiToday è in caricamento