rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Meteo

Tracollo termico con l'arrivo del freddo dalla Russia, le previsioni meteo

Come informa Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com le prime avvisaglie dell'arrivo del freddo dalla Russia faranno capolino già nel fine settimana

Il freddo invernale sarà ancora più intenso nei prossimi giorni con l'arrivo di un nuovo fronte perturbato dalla Russia. 
A farlo sapere è Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com.

«Nel fine settimana prime avvisaglie con locali rovesci nevosi a bassa quota e calo termico: freddo su tutta Italia per gran parte della prossima settimana con forti gelate notturne e locali nevicate a tratti in pianura», spiega il meteorologo.

Confermato l'arrivo del freddo anche in Italia

«Appare ormai confermato l'arrivo del freddo anche sulla nostra Penisola nella prossima settimana», fa sapere il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, «un primo deciso calo termico si concretizzerà entro il fine settimana, ma sarà da lunedì e nei giorni successivi che il freddo interesserà in modo più deciso buona parte d'Italia. Mancando ancora diversi giorni fornire dettagli è prematuro ma quello che a oggi comunque ci appare evidente è che assisteremo a un tracollo termico (anche di 8-10°C rispetto ai valori attuali) e temperature sotto la media per diversi giorni, con freddo che dovrebbe risultare più incisivo lungo il lato adriatico, dove verrebbe tra l'altro acutizzato da sostenuti venti di bora e grecale con raffiche anche di oltre 50-60km/h. Le temperature massime potrebbero non superare i 5-7 gradi in Valpadana e lungo il versante adriatico, mentre nottetempo e già dalle ore serali registreremo con tutta probabilità estese gelate sulle pianure interne non solo del centronord ma anche del sud; gelo su alpi e appennino con temperature abbondantemente sotto lo zero, in alcuni casi anche durante le ore diurne». 

Arriverà la neve?

«Se risulta a oggi ancora prematuro fornire troppi dettagli sull'intensità del freddo, ancor più lo diventa entrando nel campo delle precipitazioni, certamente una irruzione fredda di questa entità favorirà la formazione di una bassa pressione sui nostri mari (a oggi centrata tra Sardegna e basso Tirreno) dalla quale dipenderà entità e distribuzione delle precipitazioni, che stante le basse temperature risulterebbero nevose a bassa quota se non a tratti in pianura. Maggiori possibilità le avrebbero il medio versante Adriatico, sud, Sicilia e Sardegna, molte meno invece il Nord, tuttavia a oggi non possiamo ancora escludere del tutto alcuna ipotesi», aggiunge Ferrara.

Prime avvisaglie nel fine settimana

«Sabato un primo impulso freddo interesserà il sud innescando qualche rovescio sparso, nevoso fin sotto gli 800-1000 metri ancora poco o nulla altrove salvo qualche nevicata sulle alpi di confine. Domenica il freddo dalla Russia farà un ulteriore passo verso l’Italia favorendo qualche rovescio dal nordest verso il centro a fine giornata, nevoso anche a bassa quota. Le temperature inizieranno a calare in modo più deciso a partire dal lato adriatico», concludono da 3bmeteo.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tracollo termico con l'arrivo del freddo dalla Russia, le previsioni meteo

ChietiToday è in caricamento