Piante da appartamento depurative per combattere l’inquinamento domestico

Per purificare l’aria di casa, quella che respiriamo ogni giorno all’interno delle mura domestiche, c’è una bella soluzione: l’uso delle piante da interno depurative. Ecco quali sono le migliori per purificare l’ambiente

Come migliorare l’aria che respiriamo all’interno delle quattro mura di casa? Per risolvere il problema dell’inquinamento domestico si possono posizionare nelle varie stanze della propria abitazione delle piante da interno depurative. Queste sono in grado di purificare l’aria, come dimostrato intorno agli anni ’80 da uno studio della Nasa. L’esperimento ha dimostrato come alcune piante siano in grado di neutralizzare le Voc, ovvero delle sostanze organiche volatili presenti in molte dimore. 

Volete risolvere questo problema e dare un tocco green alla vostra casa? Ecco le piante da appartamento depurative che dovete preferire, e che sono anche abbastanza facili da curare, anche se non avete il pollice verde! 

Aloe
È una pianta grassa dalle foglie lunghe e spesse, che all’interno contengono un gel, che è un vero alleato di bellezza oltre che un cicatrizzante naturale 100%. Neutralizza benzene e formaldeide. Ha bisogno di luce, quindi ponetela vicino a una finestra. 

Sansevieria 
Una pianta molto bella e meno ingombrante di altre, perché le sue foglie crescono in altezza. Richiedono poca acqua, non troppa luce e filtrano la formaldeide. 

Ficus 
È una pianta molto conosciuta e diffusa nelle case degli italiani, e non solo. Neutralizza formaldeide, tricloroetilene e benzene. Ha bisogno di molta cura, anzi ha bisogno della giusta posizione. Una volta trovata, starà con voi a lungo. 

Spatafillo 
Una pianta che richiede molta ombra e non troppa luce produce fiori bianchi e combatte toluene, xilene e composti organici.

Dracena
La dracena aiuta a combattere gli agenti inquinanti di oli e vernici e dona un tocco dinamico e raffinato alla propria casa. Cresce in altezza e vanta foglie lunghe e sottili dal bordo rosso. 

Aglaonema 
Filtra diversi agenti inquinanti atmosferici, fa fiori e frutti e ha bisogno di poca luce. 

Falangio
È estremamente resistente, ideale per chi non ha per niente il pollice verde. Produce molte foglie e fiori bianchi e filtra diversi elementi inquinanti, come carbonio e xilene. 

Pothos 
Decisamente resistente e robusta, anche questa pianta combatte la formaldeaide ed è l’ideale per spazi chiusi e angusti, come il garage. 

Palma di bamboo 
Gradisce le zone d’ombra, produce fiori e frutti, e filtra benzene, formaldeide e tricloroetilene. 

Come arredare un giardino 

Gerbera 
Il fiore di gerbera è molto conosciuto e coloratissimo. È utile per neutralizzare la trielina che è presente negli indumenti lavati a secco. Ecco perché è utile posizionarla in lavanderia, ma mettetela nel punto più illuminato. 

Edera 
In molti prodotti di pulizia casalinghi è presente la formaldeide, che potrà essere neutralizzata dall’edera. 

Azalea 
Arbusto fiorito, regalato solitamente per la festa della mamma, combatte la formaldeide. Sopravvive in luoghi freschi purché opportunamente illuminati. 

Filodendro 
Una pianta tutt’altro che semplice, perché tossica se ingerita, quindi sconsigliata nelle case di chi ha figli piccoli e animali domestici. È rampicante e filtra le sostanze inquinanti volatili. 

Crisantemo
Ha bisogno di una buona luce per far germogliare i suoi coloratissimi fiori. Serve soprattutto per filtrare il benzene presente nelle vernici e nei detersivi. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    15enne aggredito dal suo cane mentre lo porta dal veterinario, finisce in ospedale

  • Politica

    Scacco di Forza Italia al sindaco: "Non votiamo le delibere fino alle dimissioni dell'assessore Di Biase"

  • Cronaca

    Riescono a entrare nell'azienda di carni e rubano un migliaio di prosciutti

  • Cronaca

    Cane trovato morto sulla spiaggia, ma non ha il microchip: impossibile risalire al proprietario

I più letti della settimana

  • Tragedia nel giorno del Giro: scontro con un'auto, morto un motociclista

  • Muore a 59 anni nello scontro della sua moto contro un'auto: ecco chi era la vittima

  • Scossa di terremoto nel chietino all'alba

  • Si è laureato a Chieti il primo abruzzese insignito del premio per cardiologi under 40

  • Muore sul raccordo autostradale di ritorno da un viaggio con la famiglia

  • Fondo Valle Alento, disposti i prossimi controlli elettronici alla velocità

Torna su
ChietiToday è in caricamento