rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Famiglia

Pubblicato il bando Home Care Premium, le domande entro il 30 aprile

L'avviso sul sito dell'Inps si rivolge a dipendenti e pensionati pubblici, coniugi, parenti e affini di primo grado non autosufficienti

È stato pubblicato sul sito dell'Inps il bando di concorso Home Care Premium per i dipendenti e pensionati pubblici, coniugi, parenti e affini di primo grado non autosufficienti.

Lo ricorda il Comune di Chieti specificando che la procedura per l'acquisizione della domanda sarà attiva fino alle ore 12.00 del 30 aprile 2022. La richiesta deve essere presentata dal beneficiario, oppure dal soggetto delegato previa compilazione dell'apposito modello di delega, esclusivamente per via telematica, rivolgendosi al contact center dell'Inps, raggiungibile al numero telefonico 803164 (gratuito) da rete fissa, o al numero 06164164 (a pagamento) da telefono cellulare,  tramite Patronato,  oppure rivolgendosi allo sportello di Segretariato sociale del Comune di Chieti in viale Amendola 53, dal lunedì al venerdì  dalle ore 9.00 alle ore 13.00, il  martedì e giovedì anche dalle ore 15.00 alle ore 17.00,  tel. 0871/341566 a Chieti Scalo il mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 tel. 0871/341330.

“Il bando prevede l’erogazione di prestazioni finalizzate a garantire la cura a domicilio delle persone non autosufficienti iscritte alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e dei loro familiari – così l’assessore alle Politiche Sociali, Mara Maretti - Le prestazioni sono necessarie per prevenirne il decadimento cognitivo e consentono ai beneficiari il riconoscimento di un contributo economico finalizzato al rimborso della spesa sostenuta per l’assistente domiciliare assunto con contratto di lavoro domestico; nonché servizi di assistenza alla persona erogati dagli ambiti territoriali o da enti convenzionati con l’Istituto, previa accettazione del piano socio-assistenziale. Il bando è finalizzato al riconoscimento di contributi a copertura totale o parziale del costo sostenuto da soggetti con patologie per il ricovero nelle Residenze Sanitarie Assistenziali (Rsa) o in strutture specializzate. Le prestazioni e i contributi Hcp e Ltc  sono riconosciuti per il periodo dal 1° luglio 2022 fino al 30 giugno 2025”.

La prestazione è rivolta a soggetti maggiori o minori di età, non autosufficienti:

-                dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;

-                pensionati iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, nonché, laddove i suddetti soggetti siano viventi, i loro coniugi, per i quali non sia intervenuta sentenza di separazione;

-                parenti di primo grado (genitori e figli) anche non conviventi;

-                soggetti legati da unione civile e i conviventi ex lege n. 76 del 2016;

-                fratelli o sorelle e affini di primo grado (suocero/a, genero, nuora), qualora il titolare ne rivesta la qualifica di tutore o curatore;

-                minori orfani di dipendenti già iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e di utenti pensionati della Gestione Dipendenti Pubblici.

-                Sono equiparati ai figli, i minori affidati al titolare in virtù di affidamento familiare (consensuale, giudiziale o preadottivo) disposto dal Giudice.

Ai fini della presentazione della domanda sarà necessario:

-                essere in possesso del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), della Carta d’Identità Elettronica (CIE) o della Carta Nazionale dei Servizi (CNS);

-                aver presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’ISEE sociosanitario riferita al nucleo familiare di appartenenza del beneficiario (anche in modalità ristretta), ovvero dell'ISEE minorenni con genitori non coniugati tra loro e non conviventi;

-                essere in possesso del riconoscimento delle condizioni di disabilità previste dal bando;

-                qualora il beneficiario non coincida con il titolare, quest'ultimo dovrà prima provvedere ad iscrivere il beneficiario al Programma “Accesso ai servizi di Welfare” attraverso il portale web dell'INPS.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pubblicato il bando Home Care Premium, le domande entro il 30 aprile

ChietiToday è in caricamento