Rifiuti, nuovo bando di gara: droni, punti informativi e potenziamento riciclo dell'indifferenziata

L'assessore Bevilacqua annuncia la pubblicazione del nuovo bando per l’affidamento del servizio di raccolta e trasporto

Il Comune di Chieti apre al confronto sulla gestione rifiuti e annuncia la la pubblicazione del nuovo bando di gara per l’affidamento del servizio di raccolta e trasporto, che avverrà a giorni.
“L’amministrazione comunale non si è mai sottratta al confronto con alcuno, men che meno con il Wwf in materia di politiche ambientali. Accogliamo, quindi, l’intento propositivo dell’associazione ambientalista e analizzeremo i risultati del questionario on line predisposto insieme al gruppo regionale Wwf Young, pervenuto all’ente questa mattina, riguardante la gestione della raccolta differenziata e la pulizia della città”.  E’ quanto afferma l’assessore all’Ambiente e alla Gestione della Raccolta Differenziata, Alessandro Bevilacqua dopo aver recepito il dossier presentato sabato scorso dall’associazione ambientalista con precise richieste.

“Come dichiarato dal Wwf – prosegue  Bevilacqua - Chieti è entrata, nel 2011, nel circolo virtuoso del porta a porta con un indubbio miglioramento complessivo nelle percentuali di raccolta differenziata registrate in città che, ad oggi, grazie alle politiche ambientali intraprese da questa Amministrazione, si attesta su circa il 61% a fronte di una media regionale del 52,69%. Il sottoscritto, con l’Ufficio Ambiente del Comune, ha presieduto più volte a delle riunioni con i portatori di interesse, le scuole e le associazione di categoria all’esito delle quali è stato chiesto un contributo in termini di suggerimenti tali da divenire proposte per il nuovo capitolato della gestione rifiuti”. 

L’assessore inoltre rassicura che “eventuali ulteriori modifiche da apportare al nuovo capitolato della gestione dei rifiuti saranno condivise con gli uffici tecnici anche se quanto evidenziato dal Wwf è già stato inserito negli indirizzi del nuovo capitolato che, fra l’altro, prevede il potenziamento del riciclo dei rifiuti puntando ad una minore produzione di indifferenziata e ad una maggiore attenzione alla pulizia della città. I controlli saranno rigorosi: oltre alle guardie ecologiche, la futura ditta che vincerà l’appalto potrà stipulare convenzioni con società che utilizzano tecnologie avanzate per un più efficace controllo del territorio, nello specifico droni per scovare utenze non registrate e coloro che inquinano sbarazzandosi dei rifiuti e creando delle vere e proprie discariche abusive. Inoltre – conclude Bevilacqua - i cittadini, al fine di avere un contatto diretto con la futura società che gestirà il servizio, potranno recarsi presso due info point allestiti uno nella parte alta e l’altro nella parte bassa della città, aperti sei giorni su sette”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in bilico sullo strapiombo, tragedia sfiorata in via della Liberazione

  • Il principe Alberto di Monaco in visita privata alle tenute Masciarelli

  • Le 4 migliori pasticcerie di Chieti secondo Tripadvisor

  • Fuggono all'alt della polizia, folle inseguimento in centro sul motorino rubato

  • Natale 2019: tra giochi di luce e un'atmosfera da sogno si è riaccesa la villa di Lido Riccio

  • Mercatini natalizi a Chieti, per respirare la magica atmosfera delle feste

Torna su
ChietiToday è in caricamento