Domenica, 21 Luglio 2024
mobilità

Con l’inizio del nuovo anno scolastico riparte il servizio Piedibus di Lanciano

Un aiuto per decongestionare gli ingorghi intorno alle scuole e favorire la socializzazione tra i bambini sin dall'inizio della giornata scolastica

Con l’inizio del nuovo anno scolastico a Lanciano riparte il servizio Piedibus, dedicato soprattutto alle scuole dell’infanzia e primaria.

Come ricorda l'associazione 1000 alberi aps, il Piedibus svolge il suo servizio da 4 anni con un crescendo di partecipazione da parte degli alunni e il coinvolgimento di un numero sempre maggiore di volontari.

L’anno scolastico 2022/23 si è concluso con 15.781 presenze di alunni, 3130 presenze di volontari con 80 bambini circa presenti in media giornalmente. Le scuole servite sono: Principe di Piemonte (linea gialla), Olmo di Riccio (linea verde), Rocco Carabba (linea azzurra), G. D'Annunzio (linea rossa), Eroi Ottobrini (linea arancione), Mazzini e Umberto I (linea viola).

"Questa presenza che aumenta di anno in anno si trasforma in un aiuto per decongestionare gli ingorghi intorno alle scuole e diminuire le emissioni di inquinanti proprio nei luoghi più frequentati dai bambini. È logico che si deve fare di più. Per questo e
chiediamo maggior impegno da parte di tutti, a cominciare dall’amministrazione comunale che ha preso impegni precisi per iscritto con la nostra associazione siglando un patto di collaborazione con la nostra associazione 1000 alberi aps, dalle scuole per sensibilizzare i bambini e i loro genitori, il corpo docente e amministrativo e scoraggiare l’uso dell’automobile per recarsi a scuola e da parte anche degli stessi genitori che hanno a disposizione un servizio che può anche aiutarli a migliorare l’inizio della giornata propria e dei propri figli" dicono Raffaele Angelucci, referente del progetto Piedibus e il presidente dell'asp Franco Mastrangelo evidenziando che "nel corso degli anni abbiamo visto come i bambini che hanno frequentato il Piedibus costantemente, fossero cresciuti in relazione alla socialità, alla sicurezza e alla voglia di recarsi a scuola con serenità, avendo condiviso con i propri compagni un’esperienza di pochi minuti prima dell’inizio delle lezioni".

Infine, 1000 alberi aps si aspetta, come promesso, "che davanti le scuole siano incrementati  gli spazi dedicati ai bambini e non quelli alle automobili, con le strade scolastiche. Avremmo gradito, per questo, un maggior coinvolgimento, l’amministrazione ha deciso che dovevamo essere informati solo a decisioni prese, ne prendiamo atto e attendiamo fiduciosi azioni migliorative e non peggiorative rispetto a quanto di buono già fatto l’anno scorso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con l’inizio del nuovo anno scolastico riparte il servizio Piedibus di Lanciano
ChietiToday è in caricamento