menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nasce a Lanciano il comitato Piedibus, per diminuire le auto intorno alle scuole

L'obiettivo è strutturare questo sistema di trasporto scolastico che consiste nell’accompagnare bambini e ragazzi a scuola a piedi lungo percorsi prestabiliti in modo sicuro, controllato e divertente

Sabato si è costituito il comitato Piedibus Lanciano, nel corso di un partecipato incontro, a cui hanno partecipato insegnanti e genitori dell’istituto comprensivo Umberto I, che comprende le scuole primarie Rocco Carabba e Principe di Piemonte e la scuola media Umberto I e del comprensivo “Don Milani” (primaria Olmo di Riccio e media via del Mare), coordinati dalle insegnanti Paola Marrollo, Anna Di Feliciantonio e Annamaria Sala, oltre ai volontari del Movimento Lavenum (Lanciano Verso la Nuova Mobilità) che è stato il primo promotore ed organizzatore delle tre giornate sperimentali svoltesi il 4, 5 e 6 giugno dello scorso anno nelle scuole Rocco Carabba e Umberto I con la partecipazione di oltre 50 alunni e 20 accompagnatori.

Da oggi in poi, il Comitato si accredita come referente unico per strutturare in forma stabile e continuativa questo sistema di trasporto scolastico che consiste nell’accompagnare bambini e ragazzi a scuola a piedi lungo percorsi prestabiliti in modo sicuro, controllato e divertente. In questo modo, oltre a rendere i bambini più attivi e consapevoli, si contribuisce a decongestionare il traffico delle ore di punta e quindi ad abbassare i livelli di inquinamento generale, evitando che molte autovetture si mettano in circolazione in centro città e nei quartieri.

Il Piedibus è una forma di trasporto organizzato già diffusa in centinaia di Comuni italiani da nord a sud ed in continua espansione ovunque. L’obiettivo del Comitato è di riprendere il servizio in primavera fino alla conclusione dell’anno scolastico nel maggior numero di istituti possibili, anche come forma di promozione per attrarre sempre nuovi aderenti all’iniziativa.

Il primo passo, anche alla luce della recente approvazione in consiglio comunale del “Regolamento sui Beni Comuni”, sarà la richiesta di un incontro al sindaco Mario Pupillo per illustrare i termini del progetto e soprattutto chiedere la disponibilità dell’amministrazione comunale a una fattiva collaborazione, indispensabile per garantirne la buona riuscita e la durata nel tempo.

Per ulteriori informazioni e per le adesioni si può cliccare sul sito del comitato https://lavenum.blogspot.com/p/mobilita-scolastica.html oppure scrivere alla mail lavenum18@gmail.com.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento