rotate-mobile
mobilità Francavilla al Mare

A Francavilla una delibera per tutelare chi utilizza la bici per andare al lavoro

Francavilla aderisce ufficialmente alla petizione promossa dalla F.I.A.B. (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) che si sta impegnando affinché si riconosca l'infortunio in itinere per chi utilizza la bici per gli spostamenti

Tutelare chi utilizza la bicicletta per andare al lavoro. E' questo’obiettivo della delibera approvata dalla Giunta Comunale di Francavilla al Mare che così aderisce ufficialmente alla petizione della F.I.A.B. (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) Onlus che propone, integrando l’articolo 12 del Decreto legislativo n. 38 del 23 febbraio 2000, di tutelare anche chi fa uso della bicicletta per recarsi appunto sul posto di lavoro.

“L’uso della bicicletta per recarsi al lavoro – dichiara l’assessore Comunale all’Ambiente, Gianluca Bellomo – è socialmente utile e meritevole, poiché contribuisce alla diminuzione del traffico veicolare con conseguente miglioramento dell’ambiente circostante e della qualità della vita. Per questi motivi abbiamo deciso di aderire ufficialmente alla petizione promossa dalla F.I.A.B., che si sta impegnando affinché si riconosca l’infortunio in itinere per chi utilizza la bici per gli spostamenti: nell’ambito delle politiche di questa amministrazione in favore della mobilità sostenibile, infatti - prosegue l’assessore -, rientrano anche l’incentivazione e la rimozione di ogni eventuale ostacolo all’uso della bicicletta: pertanto, è assolutamente necessario attivare provvedimenti concreti che ne favoriscano l’utilizzo”.

Il Comune di Francavilla al Mare aderisce anche alla Settimana europea della mobilità sostenibile, promossa dalla Commissione europea e dal Ministero dell’Ambiente. Lo slogan scelto per il 2014, ‘Our Streets, Our Choice’ (‘Le nostre strade – La nostra scelta’), mira a sensibilizzare la cittadinanza sul legame tra il traffico motorizzato e l’inquinamento atmosferico nelle aree urbane, evidenziando il ruolo attivo che ciascun cittadino può avere nel miglioramento della qualità dell'aria attraverso scelte di mobilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Francavilla una delibera per tutelare chi utilizza la bici per andare al lavoro

ChietiToday è in caricamento