Venerdì, 14 Maggio 2021
life

Orto urbano e social housing al Festival della partecipazione

I due progetti di San Giovanni Teatino protagonisti al festival aquilano

Orto urbano e social housing: i due progetti dell'amministrazione Marinucci di San Giovanni Teatino sono stati tra i protagonisti al primo Festival della Partecipazione all'Aquila, dal 7 al 10 luglio scorsi. Il modello partecipativo di San Giovanni Teatino hanno attirato l'attenzione degli organizzatori.

"Il nostro progetto di Social Housing - spiega l'assessore Massimiliano Bronzino Cesario - è il primo nel centro-sud Italia. Ha l'obiettivo di sviluppare la socialità attraverso la gestione condivisa del 'condominio', spazi collettivi condivisi e aperti alla città, e la creazione delle condizioni per un impatto positivo sul quartiere. Sono stati i potenziali diretti interessati (anziani soli o in difficoltà, giovani coppie e nuclei monoparentali, separati con figli) a dare indicazioni e suggerimenti all'amministrazione su location, disposizione e composizione dei 20/30 alloggi previsti. La spesa per la realizzazione - ricorda Bronzino - sarà sostenuta da Terna ed è parte del ristoro economico per il passaggio del cavidotto interrato nel territorio comunale".

Per quanto riguarda invece il primo orto urbano, chiamato "Terra Comune", l'ex assessore Alessandro Feragalli ha spiegato che "nasce da una gruppo di cittadini che si sono rivolti all'amministrazione chiedendo di poter gestire e coltivare un terreno di circa mille quadrati tra via Giulio Cesare e la Cittadella dello Sport. Ci siamo subito attivati  ha aggiunto - per rendere possibile questa attività che contribuisce alla manutenzione del territorio e offre prodotti sani a chilometri 'zero' per i cittadini/coltivatori. Il terreno infatti è stato suddiviso in 11 piccoli orti  coltivati da altrettanti residenti del vicino condominio Azzurradue".

Il modello partecipativo di San Giovanni Teatino è stato apprezzato anche dal presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso che ha invitato il sindaco Luciano Marinucci ad avere un ruolo attivo, con il suo staff, nell'imminente stesura della "legge regionale sulla Partecipazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orto urbano e social housing al Festival della partecipazione

ChietiToday è in caricamento