Venerdì, 14 Maggio 2021
life

Luci spente e serate a tema in 11 località del chietino per l'Ora della terra promossa dal Wwf

Torna anche in provincia di Chieti l'appuntamento mondiale per sensibilizzare i cittadini sul risparmio energetico. Luci spente per un'ora dalle ore 20.30 di sabato

Anche in provincia di Chieti torna Earth Hour, l'ora della terra, la più grande mobilitazione globale di cittadini e comunità di tutto il pianeta, promossa dal Wwf per 11 anni. Sabato (25 marzo), dalle ore 20.30, si spegneranno per un'ora le luci di diversi centri del chietino, dell'Abruzzo e del mondo intero. L'obiettivo è dimostrare simbolicamente la volontà di unirsi al pianeta nella sfida di risparmio energetico. 

Sono 11 le località del chietino che aderiscono all'iniziativa: Oasi Wwf del Lago di Serranella, Oasi Wwf delle Cascate del Rio Verde, Casoli, Fossacesia, Francavilla al Mare, Lanciano, Lentella, Ortona, Sant’Eusanio del Sangro, Tollo, Vasto

Oltre all'azione simbolica di spegnimento delle luci, ci saranno diversi eventi a tema: l'aperitivo a lume di candela a Borrello, una mostra fotografica all’Oasi WWF del Lago di Serranella, la proiezione del film “Before the flood - Punto di non ritorno” a Lanciano, la distribuzione di un vademecum sul risparmio energetico realizzato dai ragazzi delle scuole di Tollo.

“L’Ora della Terra simbolicamente dura 60 minuti - dichiara Dante Caserta, vicepresidente del Wwwf Italia - ma in realtà deve protrarsi durante tutto l’anno. Cittadini, istituzioni e aziende possono fare veramente tanto per contribuire alla lotta ai cambiamenti climatici. Gli amministratori comunali, ad esempio, possono adottare pratiche di buon governo delle città per la mitigazione e per l’adattamento ai cambiamenti climatici ormai in atto. Si deve passare dalle parole ai fatti: risparmio energetico, servizi pubblici di trasporto, diffusione dell’uso della bicicletta, pianificazione territoriale attenta alle risorse. Sono tantissimi i settori su cui i Comuni possono intervenire per migliorare la vita dei loro concittadini e di tutti gli abitanti del Pianeta attraverso scelte di sostenibilità”. 

“Non a caso, in occasione di questa edizione dell’Ora della Terra, abbiamo voluto rafforzare a livello regionale l’accordo che il WWF ha a livello nazionale con l’Anci - aggiunge Luciano Di Tizio, delegato Wwf Abruzzo. - Le realtà locali possono svolgere un ruolo importantissimo per la tutela dell’ambiente e del territorio e quest’anno l’Ora della Terra nella nostra regione ha assunto un valore particolare. Dopo i tanti problemi vissuti negli ultimi mesi abbiamo voluto puntare fortemente sull’adesione delle comunità locali, aggiungendo alla campagna nazionale uno slogan specifico: “Spegnere le luci per un’ora per salvare il Pianeta, spegnere le luci per un’ora per riaccendere l’Abruzzo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luci spente e serate a tema in 11 località del chietino per l'Ora della terra promossa dal Wwf

ChietiToday è in caricamento