Green

Goletta verde: inquinate tre foci di fiumi su quattro in provincia di Chieti

I risultati delle analisi dei campioni d'acqua prelevati sulle coste in Abruzzo: la metà dei campioni prelevati risultano oltre i limiti di legge e sono tutti foci dei fiumi

Tre foci di fiumi su 4 in provincia di Chieti risultano inquinati (2 fortemente inquinati): sono i risultati dei campioni d'acqua prelevati sulle coste dai volontari di Goletta Verde per Legambiente. In Abruzzo sono stati 8 i punti campionati: 5 sono foci, 3 sono stati campionati in mare. Di questi 3 sono risultati fortemente inquinati e uno inquinato, e sono tutti foci dei fiumi.
 
Nella provincia teatina soltanto un punto dei 4 campionati è risultato entro i limiti di legge: la foce del fiume Sinello a Casalbordino. Sono risultate fortemente inquinate la foce del fiume Alento a Francavilla al Mare e quella del fiume Feltrino in località Marina di San Vito a San Vito Chietino. La Foce canale in località la Foce a Rocca S. Giovanni è risultata inquinata. 

Non va molto meglio in provincia di Teramo dove sono stati campionati la spiaggia di fronte al Thaon sul Lungomare Zara a Giulianova che è risultata entro i limiti di legge, mentre la foce del fiume Vibrata in località Villarosa di Martinsicuro è risultata fortemente inquinata.

Infine i due punti campionati in provincia di Pescara, la spiaggia presso traversa IV, a 100 m a sud del fiume Saline a Montesilvano e  la spiaggia in corrispondenza di piazza Primo Maggio, sono risultati entro i limiti di legge.

“Si registra un passo indietro rispetto allo scorso anno in termini numerici dei prelievi entro i limiti e non risultano superate le criticità storiche della nostra regione, con un efficientamento degli impianti depurativi ancora lontano dagli standard che ci impone la Commissione Europea - dichiara Giuseppe Di Marco, presidente Legambiente Abruzzo -Il dato relativo alle foci dei fiumi, evidenzia con forza che questo problema non riguarda solo i comuni costieri ma anche quelli dell’entroterra”.

Secondo il portale acque (un'applicazione realizzata dal Ministero della Salute che offre informazioni aggiornate sullo stato di balneazione di tutte le coste italiane) le 3 foci dei fiumi risultate fortemente inquinate non vengono monitorate dalle autorità competenti, e quindi risultano acque abbandonate. Ma Legambiente sottolinea che anche nel tratto di costa subito a nord del fiume Feltrino a San Vito Chietino, dove comincia il monitoraggio delle autorità competenti, la balneazione risulta temporaneamente vietata per inquinamento, a dimostrazione di come l'inquinamento delle foci spesso comporta anomalie anche in tratti più lunghi di costa mettendo a repentaglio la salute dei bagnanti.
 
Il cartello di divieto di balneazione è stato notato solo in 2 punti su 8: la foce del fiume Vibrata e la foce del fiume Feltrino, mentre in nessun punto sono stati notati cartelli con informazioni sulla qualità delle acque, nonostante sia obbligatorio per legge da diversi anni.

“Goletta Verde solca i mari italiani da 35 anni alla ricerca delle criticità della mancata depurazioneve restituisce un’istantanea puntuale sulla qualità delle acque costiere – spiega la portavoce Cristiana Biondo - senza sostituirsi alle autorità competenti, perchè il nostro obiettivo è  denunciare puntualmente il cronico ritardo italiano sull’efficientamento dei depuratori e la presenza degli scarichi abusivi. Migliorare i sistemi di depurazione e la lottare contro gli scarichi illegali deve essere una  priorità nazionale visto che il nostro Paese registra un ritardo cronico dal momento che ben 1 italiano su 4 non è servito da un sistema di depurazione efficiente. Questo è dimostrato anche dalle quattro procedure di infrazione europee a danno dell’Italia per non esserci adeguati alla direttiva comunitaria sui reflui. Dobbiamo continuare a lavorare per efficientare il sistema depurativo, e questo deve essere una delle grandi opere pubbliche necessarie per il Paese, non più rinviabile, da realizzare anche con le risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”.


Qui la mappa interattiva del monitoraggio, con i punti di campionamento e i risultati delle analisi.
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Goletta verde: inquinate tre foci di fiumi su quattro in provincia di Chieti

ChietiToday è in caricamento