rotate-mobile
Green

“Fascination of Plants Day-2022”: incontri e visite al Giardino dei semplici dell'università d'Annunzio

L’obiettivo è sensibilizzare il grande pubblico, così che si lasci affascinare dalle piante e dall'importanza delle scienze vegetali per la conservazione dell’ambiente, la salute del pianeta, l'agricoltura e la sostenibilità della produzione alimentare

Con l’iniziativa “Le Piante Amiche”, che già dal titolo lascia intendere il ruolo centrale delle piante nel rapporto con l’uomo, il “Giardino dei Semplici” dell’università d’Annunzio risponde all’invito dell’European Plant Science Organization (Epso) e aderisce al “Fascination of Plants Day-2022”. L’obiettivo è sensibilizzare il grande pubblico, così che si lasci affascinare dalle piante e dall'importanza delle scienze vegetali per la conservazione dell’ambiente, la salute del pianeta, l'agricoltura e la sostenibilità della produzione alimentare.

Il programma di “Le Piante Amiche”, da lunedì 16 a domenica 22 maggio, prevede numerosi incontri scientifici e iniziative divulgative e formative.   

"Il Fascination of Plants Day - spiega il professor Luigi Menghini, docente di Botanica farmaceutica del dipartimento di Farmacia e responsabile del Giardino dei Semplici - è fissato per il 18 maggio, ma un giorno solo non bastava. C'è tanto, per tutti e per tutti i gusti, con aperture straordinarie, visite guidate, seminari, degustazioni, laboratori, passeggiate e corsi. Abbiamo cercato di convogliare su questa iniziativa le azioni divulgative e formative che il Giardino dei Semplici propone al territorio e sul territorio. Vogliamo anche valorizzare le interazioni che intorno a questa struttura accademica si attivano per comuni intenti e scopi di rilevanza scientifica, formativa ed applicativa. Da anni il Giardino si pone come catalizzatore di soggetti interessati al mondo vegetale e, più in generale, ai temi della natura, con particolare attenzione agli aspetti produttivi ed applicativi. Il programma di Le Piante Amiche, attraverso il coinvolgimento di partner non accademici, vuole evidenziare l’attivo ruolo del Giardino dei Semplici come strumento di interazione dell’università d’Annunzio con un territorio, quale è il nostro, dalle straordinarie peculiarità ambientali, naturalistiche e di agrobiodiversità".

"Tra le proposte - annuncia il professor Menghini - troviamo: "Conosco ciò che mangio, mangio per conoscere", un progetto di educazione alimentare sviluppato con Coldiretti Abruzzo e Coldiretti Giovani Impresa; "Fermenti di primavera", evento serale organizzato con Slow Food di Chieti; "Il miele e l’apicoltura: produzione e caratteri organolettici", un seminario per ricordare il valore ecologico ed ambientale dell’apicoltura. La dottoressa Carla Di Michele relazionerà e guiderà poi il laboratorio di degustazione per imparare a riconoscere i caratteri organolettici del miele, una delle eccellenze agroalimentari dell’Abruzzo. L’iniziativa è parte del progetto di rilevanza regionale "Scegliamo di nutrire la salute"; “Dialogo semiserio sull’uomo affascinato dalle piante”, seminario online che è parte del progetto di divulgazione scientifica "Ud'A Scienza"; “SBIodiversità”, corso per imparare la determinazione delle piante, organizzato dalla Società Botanica Italiana; “Caccia al luppolo !” passeggiata botanica alla ricerca delle peculiarità floristiche e faunistiche tra il fiume Alento e i calanchi, in collaborazione con AVIS Roccamontepiano e Comune di Roccamontepiano; “Botanici in erba”, visite guidate per le scuole di ogni ordine e grado per conoscere le piante nell’incantevole scenario delle fioriture primaverili al “Giardino dei Semplici”.

Fascination_2022-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Fascination of Plants Day-2022”: incontri e visite al Giardino dei semplici dell'università d'Annunzio

ChietiToday è in caricamento