rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Green

Impianti fotovoltaici, colonnine di ricarica, bici elettriche: la Esa di Chieti sposa la sostenibilità

“Abbiamo deciso di stare sul mercato in modo sostenibile, il che significa non solo prendersi cura del mondo che ci circonda, ma adoperarsi per creare rapporti virtuosi con clienti, dipendenti e fornitori" spiega l’amministratore unico, Walter Serpellini

La Esa Energie chiude il 2021 trasformandosi in una società benefit. Lo fa con un occhio di riguardo per la collettività e l'ambiente. La stessa sta installando impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica per aziende e abitazioni, ha acquisito biciclette elettriche a pedalata assistita per privati e non, si è messa a disposizione per l’attivazione del Bonus 110% e di tutti gli altri bonus per l’efficientamento energetico (installazione di cappotti termici, rinnovo di centrali termiche, la sostituzione di infissi e serramenti per ridurre i consumi). Inoltre, Esa Energie sta installando parcheggi fotovoltaici e colonnine di ricarica a disposizione dei dipendenti della sede centrale di Chieti. Per lo sport si è fatta carico della rimessa in attività della piscina comunale di Chieti scalo.

“Abbiamo deciso di stare sul mercato in modo sostenibile, il che significa non solo prendersi cura del mondo che ci circonda, ma adoperarsi per creare rapporti virtuosi con clienti, dipendenti e fornitori - spiega l’amministratore unico Walter Serpellini -. Esa Energie opera nel rispetto dell'ambiente con l'impegno di preservare il mondo e consegnarlo migliorato alle generazioni future”. 

Per aziende e privati la società ha creato delle comunità energetiche in cui il consumatore e il produttore di energia coincidono e in cui l’energia prodotta in eccesso viene rimessa a disposizione degli altri membri della rete. Particolare è l'attenzione verso la realizzazione e la gestione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili o a queste assimilabili, con particolare riferimento al fotovoltaico, all'eolico, all'idroelettrico, alle biomasse ed al biogas, e allo stoccaggio di energia.

“La transizione energetica è un percorso da fare insieme - aggiunge il direttore generale Vincenzo Marella - bisogna educare ad un consumo energetico consapevole ed efficiente. L’uso sostenibile dell’energia è anche una questione culturale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianti fotovoltaici, colonnine di ricarica, bici elettriche: la Esa di Chieti sposa la sostenibilità

ChietiToday è in caricamento