Sabato, 16 Ottobre 2021
energia

Risparmio energetico e lotta agli sprechi: firmata la convenzione

La convenzione per il risparmio energetico e l'utilizzo di fonti rinnovabili, ELENA, è stata firmata da Provincia e 92 Comuni

Questa mattina nella sala consiliare della provincia di Chieti nuovo importante appuntamento nell’ambito del Progetto comunitario Elena che ha attivato 80 milioni di euro per attuare misure di risparmio energetico e utilizzare  energie rinnovabili negli edifici pubblici e nelle infrastrutture pubbliche.

Il progetto riguarda 92 Comuni della provincia di Chieti i cui sindaci hanno firmato la Convenzione necessaria per realizzare gli interventi di efficientamento energetico degli edifici, degli impianti di pubblica illuminazione e per la realizzazione degli impianti fotovoltaici.

Nello specifico la convenzione permetterà alla Provincia di Chieti di operare per conto dei Comuni, come centrale di appalto nelle gare pubbliche ad evidenza comunitaria per individuare le Società di Servizi Energetici (Esco) che effettueranno gli  interventi.

La Provincia di Chieti è il terzo Ente in Italia ad essere ammesso al programma comunitario Elena, in Europa ci sono i Comuni di Madrid e Parigi, la Provincia di Barcellona, la città olandese di Purmerende e quella portoghese di Villanova de Gaia.

“Oggi 80 milioni costituiscono un intervento finanziario senza precedenti per il nostro territorio- sottolinea il presidente Enrico Di Gisueppantonio - un investimento capace di generare centinaia di posti di lavoro e di garantire una decisa svolta nel senso della lotta agli sprechi, del raggiungimento dell'efficienza energetica, della lotta all'inquinamento e della produzione di energia da fonti rinnovabili”.

L’assessore all’ambiente Eugenio Caporrella ha assicurato che i tempi di attuazione del programma verranno rispettati. "L’anno scorso abbiamo firmato in contratto con la BEI – dice- e da allora sono state attivate tutte le complesse procedure previste dal Programma fra cui quella per la individuazione di un team interno all’Ente formato da esperti che si dovranno occupare di portare avanti il progetto; è stato fatto l’Avviso per individuare l’Istituto di credito che fungerà da intermediario finanziario e che deve avere tutti i requisiti stabiliti dalla BEI; è stato pubblicato il bando comunitario per individuare l’advisor giuridico. Inoltre abbiamo rinnovato  l’Avviso per individuare le professionalità idonee a svolgere gli audit tecnici sugli edifici. Mi auguro, a questo punto che entro un anno possano iniziare i lavori>.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risparmio energetico e lotta agli sprechi: firmata la convenzione

ChietiToday è in caricamento