menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'edizione precedente in piazza Vico

Un'edizione precedente in piazza Vico

Luci spente a Chieti e pulizia della spiaggia a San Vito: torna l'Ora della terra

Oltre alla consueta cena a lume di candela, tante le iniziative in provincia per la più grande mobilitazione promossa dal Wwf per la lotta al cambiamento climatico

Sabato 30 marzo si celebra in tutto il mondo, compresa la provincia di Chieti, la 12esima edizione di Earth Hour, evento del Wwf internazionale. Crescono di giorno in giorno le adesioni per partecipare alla più grande mobilitazione globale dei cittadini e delle comunità di tutto il Pianeta per la lotta al cambiamento climatico.

Un gesto semplice, ma di grande valenza simbolica: spegnere per un’ora, dalle 20.30 alle 21.30, la luce di un edificio pubblico, un monumento, una strada o una piazza, per rendere esplicita la volontà delle amministrazioni locali, delle aree protette, dei cittadini tutti di sentirsi uniti nella sfida globale al cambiamento climatico che minaccia gli ecosistemi e la biodiversità sulla Terra dai quali derivano il nostro benessere, la nostra salute, la nostra sicurezza e il nostro sviluppo.

Il Parco Nazionale della Majella spegnerà il centro visite del giardino botanico “D. Brescia”, sede del Cea del Parco, e organizzerà vari eventi. A Chieti, si spegneranno la piazza del duomo e piazza G.B. Vico; in più, dalle ore 18, al museo universitario, Massimiliano La Rovere e la dottoressa Irma Castelnuovo parleranno di inquinamento luminoso e delle sue conseguenze sulla salute, illustrando anche le costellazioni che si possono ammirare nel cielo di aprire. Hanno aderito inoltre Lanciano, Vasto, San Giovanni Teatino, Casoli, Tollo, Ortona e San Vito Chietino. 

Qui, nel cuore della costa dei trabocchi, il Wwf ha trovato la collaborazione della Fin (Federazione Italiana Nuoto), nella persona di Alessio Matarazzo, atleta di prestigio (al suo attivo anche la partecipazione a una coppa del mondo in acque libere), formatore nazionale e dal 2017 Direttore tecnico della Fin Abruzzo. "Quando mi alleno in mare – ha raccontato – mi capita purtroppo di “scontrarmi” con vere e proprie spiaggette di plastica". Da qui la voglia di darsi da fare per cambiare le cose e l’incontro col Wwf. Il resto lo ha fatto la sensibilità del sindaco di San Vito, Emiliano Bozzelli, che ha immediatamente aderito all’Ora della Terra e all’evento di pulizia della spiaggia.

Una iniziativa tipica di Earth Hour sono infine le cene a lume di candela­: se ne faranno diverse in ogni angolo della regione: l’ha già annunciata il Wwf Chieti-Pescara.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento