menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coldiretti: ecco la Carta di Tollo, uno strumento di pianificazione sostenibile

Firmata nel Comune di Tollo dal presidente provinciale di Coldiretti Chieti Sandro Polidoro alla presenza del sindaco Angelo Radica

"Un importante protocollo per la pianificazione sostenibile del territorio con un occhio di riguardo al valore del paesaggio e all'importanza dell'identità". E' il commento di Coldiretti Chieti in riferimento alla Carta di Tollo, che è stata firmata mercoledì mattina nel Comune di Tollo dal presidente provinciale di Coldiretti Chieti Sandro Polidoro alla presenza del sindaco Angelo Radica e del presidente di sezione di Coldiretti Tollo Antonio Petrongolo.

"I tollesi sono stati lungimiranti nel mettere su carta l'importanza della coltura e della cultura del vino - sottolineano dall'organizzazione - e della promozione turistica credendo per primi nel rapporto tra vino e territorio in termini di risorsa".

La Carta detta gli indirizzi dello sviluppo locale e per il presidente Polidoro "l'impegno del Comune nel Prg per la riqualificazione del sistema urbano, la tutela della campagna e degli ambiti naturali rendendoli di fatto inedificabili, l'attenzione alle esigenze agricole quali linee guida per lo sviluppo integrato,  sono un importante segno di quanto l'economia agricola sia diventata un riferimento obbligato per chi amministra, di quanto l'impresa agricola sia sempre più al centro dell'attenzione di chi ha il compito di gestire il territorio e di come una pianificazione sostenibile possa partire dal riconoscimento di due valori: il paesaggio e la sua identità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento