rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Università

L'università d'Annunzio vola a Expo Dubai 2020 con il progetto sul recupero delle plastiche in mare

Parteciperà al forum "Universities in action for the UN 2030 Agenda", evento ideato e progettato in collaborazione con il “padiglione Italia”

L’università “d’Annunzio” vola a Expo Dubai 2020 con il progetto “Plastic in the sea. collection, researcher, recycling”incentrato sul recupero, la ricerca e il riciclaggio delle plastiche in mare.

Il contributo è stato tra quelli selezionati dalla rete delle università per lo sviluppo sostenibilI per essere presentati nella settimana dei “global goals” di Expo 2020, quando la rus nazionale ha organizzato il forum "Universities in action for the UN 2030 Agenda". L’evento è stato ideato e progettato in collaborazione con il “padiglione Italia” e con l’alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (asvis), e patrocinato dalla conferenza dei rettori delle università italiane (crui), dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili e dal Ministero dell'università e della ricerca.

“Il forum - come ha sottolineato Patrizia Lombardi, presidente nazionale della rete - è il tassello finale di un percorso iniziato due anni fa e che ha visto coinvolti i rappresentanti di molte
università italiane oltre che partner istituzionali, quali l’alleanza per lo sviluppo sostenibile e il commissariato generale dell’Italia a Expo 2020 Dubai “padiglione Italia“.

"L’università d’Annunzio - commenta il rettore, Sergio Caputi - è pienamente consapevole del rilevante contributo che il mondo universitario può offrire al tema della
sostenibilità. per questo, anche attraverso le attività della rus di ateneo, ha attivato un intenso programma di azioni riconducibili ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (sdgs)
dell’agenda 2030 delle nazioni unite"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'università d'Annunzio vola a Expo Dubai 2020 con il progetto sul recupero delle plastiche in mare

ChietiToday è in caricamento