Mercoledì, 16 Giugno 2021
Università

Nuovo corso di laurea attivato alla "D'Annunzio: Tecnologie eco-sostenibili e tossicologia ambientale

Il corso formativo rientra nella classe di laurea in scienze e tecnologie farmaceutiche. L’ammissione al corso di laurea è a numero programmato, fino a un massimo di 180 iscritti

Green con una qualificata attenzione verso l’ambiente. Si tratta del nuovo corso di laurea triennale in “Tecnologie eco-sostenibili e tossicologia ambientale” (Testa), attivato all’università “Gabriele D’annunzio” di Chieti.

Il corso formativo rientra nella classe di laurea in scienze e tecnologie farmaceutiche (l-29) coordinate dal dipartimento di farmacia dell’ateneo. 

L’ammissione al corso di laurea è a numero programmato, fino a un massimo di 180 iscritti. La graduatoria di merito per l’ammissione verrà stilata secondo il voto di diploma di scuola secondaria e terrà conto, a parità di voto, dell’ordine cronologico di presentazione della domanda di iscrizione.

Il corso di laurea “Testa” prepara alla professione di: operatori tecnici nel settore delle analisi chimico-tossicologiche e della produzione e controllo dei processi chimici; tecnici nel settore della sostenibilità ambientale, della raccolta e trattamento dei rifiuti e della bonifica ambientale; tecnici nel settore chimico-farmaceutico e tecnici di laboratorio biochimico e di prodotti alimentari. gli sbocchi occupazionali riguardano prevalentemente il controllo chimico-tossicologico e tossicologico a tutela della sicurezza ambientale, alimentare e industriale con particolare riferimento all’economia circolare.

I futuri laureati potranno inoltre iscriversi all’albo dei chimici (sezione b) previo superamento del relativo esame di stato.

"L'obiettivo formativo del laureato “Testa” - spiega Ivana Cacciatore, responsabile del gruppo assicurazione di qualità del corso di laurea - è quello di contribuire alla formazione culturale e scientifica per la salvaguardia dell’ambiente, al fine di ottenere un miglioramento delle condizioni di salute della popolazione. Questo nuovo corso di laurea - sottolinea Cacciatore - è il primo a garantire l’acquisizione di competenze in accordo con le più moderne linee-guida fornite dalla 'european medicine agency', relative all’obbligatorietà della valutazione del rischio ambientale al fine di ottenere l’autorizzazione all’introduzione sul mercato dei medicinali a uso umano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo corso di laurea attivato alla "D'Annunzio: Tecnologie eco-sostenibili e tossicologia ambientale

ChietiToday è in caricamento