Studenti esclusi dai test di Medicina: scatta il ricorso anche in Abruzzo

Il Codacons lancia un ricorso collettivo al tar del Lazio contro il numero chiuso

Il Codacons lancia in Abruzzo un ricorso collettivo in favore degli studenti esclusi dalle facoltà di Medicina della regione, i cui test di ammissione si sono svolti ieri. Quest’anno a causa dell’emergenza Covid molti candidati non hanno potuto sostenere le prove.

Contro il numero chiuso il Codacons, facendosi portavoce del disappunto degli studenti, ha proosso un ricorso collettivo al Tar del Lazio.

"Tutti i candidati dell’Abruzzo che hanno sostenuto i test e che risulteranno esclusi dalle facoltà di Medicina - si legge in una nota del Codacons - possono partecipare al ricorso, chiedendo di essere ammessi ai corsi in virtù dell’illegittimità del numero chiuso che contrasta con il diritto allo studio riconosciuto dalla nostra Costituzione. Gli interessati possono partecipare all’iniziativa legale seguendo le istruzioni pubblicate sulla nostra pagina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Convenzione tra Comune e università di Teramo: nell'ufficio Ambiente stagisti del master in Diritto dell'energia e dell'ambiente

  • Ingestione di corpi estranei nei bambini: il seminario online della Clinica Pediatrica di Chieti

  • Università della libera età, le lezioni riprendono on line

  • Servizio civile 2021: tre incontri di approfondimento promossi da Csv Abruzzo

  • E Space Turismo: corso di formazione turistica gratuito

  • Infanzia: confermato per il 2021 il finanziamento per le sezioni Primavera

Torna su
ChietiToday è in caricamento