La d'Annunzio consulente speciale delle Nazioni Unite per gli studi sull'invecchiamento

Il professor Di Gioacchino, Main Representative del CeSI (Centro Scienze dell'Invecchiamento) - Fondazione università d’Annunzio, è stato invitato all'incontro in programma a New York

L'università d'Annunzio parteciperà da protagonista alla decima sessione del “Gruppo di lavoro aperto delle Nazioni Unite sull'invecchiamento” (United Nations Open-Ended Working Group on Ageing). A rappresentare l'ateneo teatino sarà il professor Mario Di Gioacchino che, in qualità di Main Representative del CeSI (Centro Scienze dell'Invecchiamento) - Fondazione università d’Annunzio, è stato invitato all’incontro che si terrà al Palazzo di Vetro a New York, dal 15 al 18 aprile prossimi.

La partecipazione del CeSI-Met-Fondazione all’incontro internazionale è legata al ruolo di “Special Consultant” dell’Ecosoc (Economic and Social Council) e del Dpi (Department of Public Information) delle Nazioni Unite, che gli è stato attribuito nel 2004 e che ha costantemente svolto fino ad oggi. Nell'ambito del tema “Education, Training, Life-long Learning and Capacity Building”, il professor Di Gioacchino presenterà i dati scientifici raccolti su quanto l’apprendimento permanente e lo studio siano in grado di migliorare molti aspetti del processo di invecchiamento, non solo come prevenzione delle demenze ma anche come fattore capace di incidere positivamente sulla salute.

Spiega il professor Di Gioacchino, in procinto di partire per gli Stati Uniti: 

Più in generale, l’impegno dell’anziano nell’apprendimento permanente, il “life-long learning”, promuove l’Active Ageing, cioè l’invecchiamento attivo, inteso sia come benessere sia come partecipazione alla vita sociale. La Fondazione d’Annunzio, in accordo con l’ateneo, si proporrà alle Nazioni Unite come Centro di riferimento per l’implementazione dei risultati dell’evento in programma nei prossimi giorni al Palazzo di Vetro.

Inoltre, presenterà un progetto per l’istituzionalizzazione nell'università telematica Leonardo da Vinci di Chieti, di un centro permanente capace di sviluppare quel progetto comunemente definito come Education, Training, Life-long Learning and Capacity Building, cioè l'educazione, la formazione, l'apprendimento permanente e il rafforzamento delle capacità, rivolto ai soggetti in età avanzata, mettendo cioè in rete una serie di attività didattiche fruibili in ambito nazionale ed internazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Università, il professor Carlo Tedeschi tra i vincitori del concorso 'Advanced Grants 2020'

  • Educazione alla bellezza: gli alunni di Torrevecchia alla ricerca del Genius Loci

  • Il cibo d'Abruzzo alleato della salute: il progetto di ricerca europeo guidato dalla “d’Annunzio”

  • L'università 'd’Annunzio' ha aderito allo Spid, il rettore: "Ulteriore passo di innovazione digitale"

  • Un sito dedicato agli esami di Stato: gli studenti potranno prepararsi al meglio

  • Corsi online e gratuiti per migliorare le proprie competenze informatiche

Torna su
ChietiToday è in caricamento