Riaprono le residenze universitarie: si può tornare a dormire o a prendere gli effetti personali

L'ordinanza del presidente Marsilio rivolta a "studenti che usufruiscono delle strutture ospitanti, degli spazi didattici e delle aree comuni degli atenei"

Si può tornare nelle residenze universitarie abruzzesi, ma con tutte le cautele del caso. Il presidente della Regione, Marco Marsilio, ha firmato l'ordinanza 73, rivolta agli "studenti che usufruiscono delle strutture ospitanti, degli spazi didattici e delle aree comuni degli atenei" e al "personale operante all’interno delle strutture ospitanti, degli spazi didattici e delle aree comuni degli atenei".

Ogni sede di ateneo dovrà nominare un "referente dei servizi Covid", che avrà il compito di implementare i protocolli di sicurezza, monitorarne l’attuazione e rilevare eventuali criticità. Questa figura, adeguatamente formata per il rischio specifico, può anche coincidere con il responsabile della sicurezza.

Tenendo conto degli obblighi vigenti in ogni ambiente pubblico, gli ospiti che, prima del lockdown, hanno lasciato la residenza universitaria assegnata loro, possono rientrare inviando la richiesta all’indirizzo email indicato dalla struttura erogante, con l'obbligo di autocertificazione sullo stato di salute indicazione della motivazione del rientro.

Il responsabile della residenza deve prevedere giorni e fasce orarie dedicate al ritiro di effetti personali da parte di studenti che ne facciano richiesta, dando massima disponibilità in tal senso. L’accesso sarà consentito agli studenti solo con l'utilizzo della mascherina, igienizzazione delle mani e controllo della temperatura corporea all’ingresso (che non deve essere superiore a 37,5°C).

Ecco le indicazioni che gli studenti devono rispettare nelle residenze universitarie:

1) studenti che non si sono mai allontanati da quando è entrata in vigore la fase 1 dell’emergenza:

a. studenti titolari di posto alloggio in camera singole con bagno privato:

  • adottare le normali regole di distanziamento sociale negli spostamenti interni alla residenza;
  • indossare la mascherina quando in presenza di altri;
  • osservare tutte le indicazioni di precauzione e prevenzione in materia di COVID-19;
  • favorire il continuo ricambio d’aria della stanza lasciando il più possibile le finestre aperte;

b.  studenti titolari di posto alloggio in camera singola con bagno in comune:

  • provvedere alla igienizzazione del bagno dopo ogni utilizzo, con prodotti a base di cloro o con alcool al 70%;
  • lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi ovvero, in assenza di acqua e sapone, utilizzare un gel idroalcolico;
  • non condividere asciugamani, saponi e ogni prodotto per l’igiene personale;
  • lavare regolarmente in lavatrice indumenti, biancheria da letto e asciugamani;
  • favorire il continuo ricambio di aria della stanza lasciando il più possibile le finestre aperte;

2)  studenti che al momento dell’ entrata in vigore della fase 1 dell’emergenza si trovavano al di fuori della residenza universitaria, in altro Comune/Regione, e che chiedono di rientrare:

a.  Il rientro nella residenza universitaria è consentito previa presentazione di apposita istanza e autocertificazione (allegato A) dalle quali si evinca lo stato di salute e la motivazione del rientro;

b. allo studente che risultasse avere una temperatura corporea superiore a 37,5°C o che di- chiari di aver avuto negli ultimi 14 giorni contatti stretti con soggetti risultanti positivi al Covid-19 sarà impedito l’accesso alla struttura o assegnato un posto alloggio isolato nella residenza, in attesa della presa in carico della struttura Iesp competente.

Le residenze, dal canto loro, prima del rientro degli studenti nelle residenze, dovranno valutare le singole richieste e i moduli di autocertificazione, eseguendo un triage telefonico per valutare il livello di rischio, verificando la presenza di sintomi attuali o recenti (febbre, tosse, dispnea, anosmia, ageusia) nel sog- getto e in altri conviventi; l'eventuale esposizione a soggetti positivi e il livello di isolamento mantenuto negli ultimi giorni/settimane.

Gli spazi e gli ingressi dovranno inoltre essere riorganizzati per evitare qualsiasi rischio per gli ospiti o il personale.

Allegato-1-ordinanza-73

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Svolta arcobaleno alla d'Annunzio: chi sta compiendo un percorso di transizione può usare la nuova identità

  • Cellule staminali e secretoma: alla d'Annunzio il brevetto per il trattamento innovativo delle malattie infiammatorie e neurodegenerative

  • Ecco i primi specialisti in Odontoiatria Pediatrica proclamati alla “d’Annunzio”

  • Come ordinare i libri scolastici a Chieti e averli a casa in 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento