All'università "d'Annunzio" le prime lauree abilitanti in Medicina e Chirurgia senza esame di stato

Si stanno svolgendo le sedute di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia abilitanti per l’esercizio della professione

All’università“d’Annunzio” le prime lauree abilitanti in Medicina e Chirurgia: si stanno svolgendo in questa settimana presso l’Ateneo di Chieti le sedute di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia abilitanti per l’esercizio della professione.

Nel rispetto di quanto previsto dal D.L. n. 18 del 17 aprile 2020, i 35 candidati che hanno conseguito il giudizio di idoneità al tirocinio pratico-valutativo, svolto nel corso degli studi conseguono, contestualmente alla laurea di dottore in Medicina e Chirurgia, anche l’abilitazione all’esercizio della professione senza l’obbligo di sostenere l’esame di stato dopo la Laurea. Questo significa che saranno medici già abilitati, disponibili immediatamente e a pieno titolo a rispondere alle esigenze sanitarie del nostro Paese in questo difficile momento. L’Ateneo è riuscito a garantire tutto quanto era necessario per dare questa importante opportunità ai suoi studenti in Medicina e Chirurgia. 

“Sono orgogliosa del lavoro fatto dalla nostra grande ed affiatatissima squadra - commenta oggi la professoressa Raffaella Muraro, presidente del corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia della “d’Annunzio” - per sostenere i nostri studenti anche durante il lungo periodo di emergenza, attivando prontamente lo svolgimento delle attività didattiche a distanza e consentendo loro di raggiungere il meritato e prestigioso traguardo della Laurea e della contestuale abilitazione professionale. Sono fiduciosa, anzi certa che i nostri studenti, ora neo dottori, sapranno continuare il percorso professionale appena intrapreso con la stessa passione, la stessa dedizione ed il medesimo spirito di sacrificio che hanno dimostrato durante la loro carriera di studenti”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Eduscopio 2020, la classifica delle migliori scuole superiori: il Masci è in cima alla vetta

  • Zona rossa dal 18 novembre: ecco le scuole dove la didattica continuerà in presenza

  • L'impatto della pandemia sugli operatori sanitari: il 54% ha bisogno dello psicologo. La ricerca dell'Ud'A

  • Didattica a distanza senza consumare giga: l’iniziativa a sostegno delle famiglie

  • Aumentano le immatricolazioni all'università d'Annunzio, costante il numero dei fuorisede

  • #ioleggoperché: a novembre si può donare un libro a una scuola del proprio territorio

Torna su
ChietiToday è in caricamento