Università

La filosofia di fronte al mondo: ciclo di incontri alla d'Annunzio

Le conferenze si terranno anche in presenza all'auditorium del Rettorato dal 18 ottobre

“La Filosofia di fronte al mondo – Europa e nuovi diritti tra uomo e natura” è il nome dato al ciclo di conferenze di orientamento e tirocinio al via all’università d’Annunzio.

Il primo incontro sarà il 18 ottobre prossimo, nell’aula magna del rettorato con la lezione della professoressa Martha Nussbaum dell’università di Chicago (USA), sul tema “A new basis for animal rights” (Una nuova base per i diritti animali). Seguiranno altri due appuntamenti: il 25 novembre, quando, sempre nell’auditorium del Rettorato, interverranno il professor Giuseppe Tognon (università Lumsa di Roma) e la direttrice dell’Usr Abruzzo, dottoressa Antonella Tozza, che affronteranno il tema “Il diritto dell’uomo all’educazione”; l’evento conclusivo, fissato per il 15 dicembre prossimo, sarà dedicato alla lectio magistralis del professor Thomas Leinkauf, studioso di filosofia del Rinascimento dell’università di Münster (Germania), su “Uomo e natura alle origini dell’età moderna”.

Il ciclo di incontri è promosso ed organizzato dal Dipartimento di Filosofia, Pedagogia e Scienze Economico-Quantitative dell’università degli Studi “Gabriele d’Annunzio” diretto dal prof. Tonio Di Battista, in collaborazione con lo “Europe Direct” della “d’Annunzio”, coordinato dalla dottoressa Annalisa Michetti. Pone al centro della riflessione l’impatto che l’intervento umano assume su scala planetaria, con i suoi risvolti pratici e filosofici.

“Lo scopo delle tre giornate - spiega il professor Oreste Tolone, docente di Filosofia morale alla “d’Annunzio” e curatore del ciclo di incontri - sarà quello di indagare le radici moderne di questo complicato nesso tra natura e uomo e comprendere gli strumenti a nostra disposizione per interpretarne gli effetti e orientarli in una direzione sostenibile per l’uomo, la natura, gli animali. Il ciclo di incontri, inoltre, ha come obiettivo quello di aprire l’università a studenti e professori delle scuole superiori, facilitando l’azione di orientamento da parte degli studenti degli ultimi anni delle superiori e coinvolgendo attivamente i docenti".

La prima lezione potrà essere seguita anche a distanza, su piattaforma zoom o su canale youtube, in modo da permettere una partecipazione più ampia, rispetto a quella consentita dalle attuali norme anti-covid. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La filosofia di fronte al mondo: ciclo di incontri alla d'Annunzio

ChietiToday è in caricamento