rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Università

L'università d'Annunzio festeggia i primi dottori in Logopedia

Discusse le prime tesi del corso di laurea attivato nell'anno accademico 2019-2020 che forma professionisti sanitari per i disturbi comunicativi

L’università d’Annunzio di Chieti-Pescara festeggia i suoi primi laureati in Logopedia. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta la discussione delle prime tesi di laurea del corso triennale in Logopedia, coordinato dal professor Michele D’Attilio. Questi i neodottori in Logopedia: Alessia Armiento, Sara Bucci, Giampiero Campana, Alessia Lucrezia Casiello, Noemi Cristofano, Maria Grazia D’Angelo, Alessia De Marco, Lucrezia Di Gennaro, Marialuce Ferrante, Giorgia Forte, Marzia Gargaro, Giorgia Gerardi, Milena La Regina, Matteo Lorenzini, Stefania Marfisi, Valentina Palombaro, Micaela Papadia, Alessia Petaccia, Margherita Petronelli, Rosa Anna Piccolo, Valentina Ranalli, Martina Triozzi, Caterina Viale.

A valutare i lavori di tesi presentati dai candidati è stata la commissione composta da Michele D’Attilio, Mirco Fasolo, Andrea Lombardinilo, Vittoria Perrotti, Raffaella Franciotti, Maria Beatrice Perilli, Mara Monasterio, Viviana Carletti, Valentina D'Ambrosio.

Il corso di laurea, attivato nell’anno accademico 2019/2020, è rivolto alla formazione di professionisti sanitari impegnati nella prevenzione, valutazione e trattamento dei disturbi comunicativo-linguistici e della deglutizione in tutte le fasce di età. L’attività professionale dei logopedisti può essere spendibile nel settore pubblico, privato convenzionato e libero professionale. All’attività didattica tradizionale si affianca l'attività di tirocinio guidato che viene svolta presso servizi sanitari specialistici pubblici ed altre strutture di rilievo scientifico per il soddisfacimento degli obiettivi formativi.

“Il corso di laurea in Logopedia della d’Annunzio - spiega il professor Michele D’Attilio, che ne è il coordinatore - vanta un corpo docente di livello elevato in grado di formare al meglio i professionisti sanitari impegnati nel trattamento dei disturbi comunicativi e linguistici che affliggono i soggetti in qualunque fascia d’età. L’obiettivo è soddisfare una richiesta sempre più pressante, che il nostro ateneo ha inteso recepire nel segno della qualità e della convergenza interdisciplinare. L’insieme delle conoscenze acquisite dai nostri laureati costituiranno il bagaglio culturale, scientifico e relazionale necessario ad acquisire la piena competenza professionale e a gestire gli eventi patologici che richiedono l’intervento logopedico. Tali conoscenze - conclude il professor D’Attilio - sono state conseguite mediante la partecipazione a lezioni frontali, esercitazioni di laboratorio, lezioni pratiche in aule attrezzate, sotto la supervisione di docenti e tutor altamente qualificati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'università d'Annunzio festeggia i primi dottori in Logopedia

ChietiToday è in caricamento