rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Università

“Scegliamo di nutrire la salute": alla d'Annunzio il progetto divulgativo regionale sui sani stili di vita

Obiettivo degli incontri è veicolare il messaggio dell’importanza di un sano stile di vita e di una corretta alimentazione come strategia primaria per favorire il benessere

Si apre il ciclo di oltre 20 seminari che il progetto “Scegliamo di nutrire la salute” propone sul territorio regionale per una sensibilizzazione ai problemi legati a stili di vita non salutari che in epoca Covid si sono amplificati nelle categorie più fragili.

L’università Gabriele d’Annunzio abbraccia la proposta progettuale che trova già ampio riscontro nell’impegno per la cura e la conservazione del benessere attraverso l’offerta formativa del dipartimento di Farmacia (corsi di laurea in Farmacia, Chimica e tecnologia farmaceutiche, Tecnologie eco-sostenibili e tossicologia ambientale), del corso di studio in Scienze dell’alimentazione e salute della Scuola di Medicina, delle attività di terza missione, proposte dal Giardino dei Semplici, la struttura strategica per l’interfacciamento con le scuole, i ricercatori e le realtà produttive sul territorio.

Il ciclo dei seminari è iniziato lunedì 7 marzo, alle ore 16, nell’aula “G. Bettoni” del dipartimento di Farmacia, nel campus universitario di Chieti, con l’intervento del professor Francesco Stoppa su “Le piante nelle feste tradizionali: dalla magia alla gastronomia”. A portare i saluti istituzionali i delegati della Fondazione Fogi Santa Rita, il direttore del dipartimento di Farmacia, professoressa Amelia Cataldi, e i professori Angelo Cichelli e Luigi Brunetti, rispettivamente presidenti dei corsi di laurea in Scienze dell’alimentazione e salute e del corso di laurea in Farmacia.

“Un programma ricco e molto articolato che prevede interventi sul territorio e laboratori da svolgere presso l’Orto Botanico attraverso i quali - spiega il professor Luigi Menghini, ordinario di Biologia Farmaceutica della d’Annunzio - vogliamo veicolare il messaggio dell’importanza di un sano stile di vita e di una corretta alimentazione come strategia primaria per favorire il benessere. Questa nuova esperienza - aggiunge -  integra le attività promosse dal Giardino dei Semplici che, negli anni, si sta affermando come un polo di riferimento per le tematiche correlate alla biodiversità e all’uso applicativo delle piante e più in generale ai temi della sostenibilità e della natura. L’iniziativa – conclude il professor Menghini – integra l’impegno multidisciplinare del Giardino dei Semplici quale parte attiva in 'Ud’AScienza', progetto di divulgazione scientifica finanziato dal Mur".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Scegliamo di nutrire la salute": alla d'Annunzio il progetto divulgativo regionale sui sani stili di vita

ChietiToday è in caricamento