rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Università

Convegno internazionale "Le Disobbedienti" all'università “Gabriele d’Annunzio”

Il convegno si terrà giovedì 13 giugno, alle 14:30, nell’aula multimediale del rettorato a Chieti, e venerdì 14 giugno a Pescara

“Le Disobbedienti” è il tema del convegno internazionale che si terrà giovedì 13 giugno, alle 14:30, nell’aula multimediale del rettorato a Chieti, e venerdì 14 giugno, alle 9, in Aula 31, nel Campus di Pescara dell’università degli Studi “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara. L’evento è stato organizzato dalla professoressa Stefania Achella, docente di Storia della filosofia, dalla professoressa Mariaconcetta Costantini, docente di Letteratura inglese, e dalla dottoressa Valentina Sturli, ricercatrice di Letterature comparate.

Il convegno nasce su iniziativa del gruppo di ricerca “L&GEND Letteratura e identità di genere” coordinato dalla professoressa Mariaconcetta Costantini che riunisce studiose e studiosi appartenenti a molteplici istituzioni di ricerca italiane e straniere. Attraverso l’indagine nell’ambito delle scienze umane, con particolare riferimento a letteratura e filosofia, il gruppo mira a sondare le origini, le declinazioni, le evoluzioni e le dinamiche dell’identità di genere e le sue implicazioni socio-culturali dall’età moderna a quella contemporanea.

Il convegno, in particolare, avrà come focus le forme di disobbedienza, resistenza e autoaffermazione femminile sia sul piano letterario che filosofico, e vedrà la partecipazione di studiose e studiosi provenienti dall’Italia e dall’estero, nonché delle scrittrici Rosaria Guerra e Laura Pariani.

Patrocinato dal Comitato Unico di Garanzia della “d’Annunzio”, dal Centro Studi Strategie di Genere, dal Centro Studi Joyce Lussu, dal PRIN PNRR2022 Panic, e dal PRIN Femhab, l’evento è organizzato con il sostegno del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne, del Dipartimento di Scienze Filosofiche, Pedagogiche ed Economico-Quantitative e del Dipartimento di Lettere, Arti e Scienze Sociali dell’Ateneo.

“Oggi come non mai – afferma la professoressa Mariaconcetta Costantini – in una società attraversata da profondi conflitti, e in cui la libertà di autodeterminazione e di espressione degli individui di genere femminile viene posta più o meno velatamente sotto attacco (si pensi all’altissimo numero di femminicidi che si verificano in Italia), è fondamentale non solo tenere alta l’attenzione su questioni che riguardano l’identità di genere, ma anche promuovere un tipo di ricerca consapevole delle radici storiche e culturali del presente, nella speranza di consegnare alle nuove generazioni una prospettiva più autodeterminante e più libera sul futuro. In quest’ottica, resta di fondamentale importanza valorizzare la voce e la presenza delle donne, ancora per molti versi minoritaria, all’interno degli studi e delle istituzioni accademiche".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Convegno internazionale "Le Disobbedienti" all'università “Gabriele d’Annunzio”

ChietiToday è in caricamento