Il professor Pancheri della d'Annunzio è stato nominato Accademico della Crusca

Il docente di Filologia della letteratura italiana nominato tra i sei nuovi accademici ordinari

L'Accademia della crusca ha un nuovo membro e arriva dall'università d'Annunzio: si tratta del professor Alessandro Pancheri, professore ordinario di Filologia della letteratura italiana.

Il Collegio degli Accademici della Crusca lo ha nominato in seduta straordinaria fra i sei nuovi Accademici ordinari.

L'ambito principale di ricerca del professor Pancheri è la letteratura italiana dei primi secoli, investigata sotto l’aspetto metrico, con una speciale attenzione alla produzione di Petrarca, italiana e latina. Nel 2016, insieme a Giuseppe Frasso, il docente è stato incaricato dalla Commissione per l’Edizione Nazionale delle Opere di Francesco Petrarca dell’edizione critica dei Rerum vulgarium fragmenta. Al servizio dell’Accademia ha curato dal 1997 al 2012 la redazione della rivista Studi di Filologia Italiana, della quale dal 2002 è componente del Comitato di direzione. È socio fondatore della “Società dei Filologi della Letteratura Italiana”, di cui è stato segretario dalla fondazione (1999) al 2013.

Gli altri accademici della crusca nominati nel corso dell'uiltima seduta straordinaria sono Gabriella Alfieri, Ilaria Bonomi, Michele Cortelazzo, Nicola De Blasi e Pietro Trifone. Quest'ultimo è stato professore ordinario di Storia della lingua italiana all'università di Chieti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vaccini e tamponi alla "d'Annunzio": l'università di Chieti in prima linea contro il Covid-19

  • Scuole aperte d’estate e nei weekend: la proposta di Draghi per il recupero della didattica in presenza

  • Diventare assistente di lingua italiana all’estero: requisiti e come candidarsi

  • Covid-19, la “d’Annunzio” pronta a vaccinare trentamila persone

  • Corso gratuito da ceramista per i ragazzi iscritti a Garanzia Giovani: ecco come partecipare

  • Corsi di lingue straniere e preparazione alle certificazioni all'università d'Annunzio

Torna su
ChietiToday è in caricamento