Formazione

Tirocini extracurriculari: dalla Regione ok allo svolgimento in presenza per le attività ammesse

Lo precisa il Servizio Lavoro della Regione Abruzzo alla luce dalle ultime ordinanze che hanno introdotto la "zona rossa" per alcuni comuni

Tirocini extracurriculari consentiti in presenza se le attività delle aziende o dei soggetti ospitanti rientrani tra quelle autorizzate ad essere svolte. È quanto precisa il Servizio Lavoro della Regione Abruzzo alla luce dalle ultime ordinanze (n. 3 e 4) del presidente della giunta Marsilio che ha introdotto la “zona rossa” per alcuni comuni abruzzesi.

"Gli ultimi provvedimenti governativi (Dpcm del 14 gennaio 2021), infatti, non hanno apportato specifiche e differenti misure tali da impedire lo svolgimento dei tirocini extracurriculari in presenza, che in Abruzzo si svolgono nel rispetto delle ordinanze regionali n. 101 del 9 novembre 2020 e 103 del 17 novembre 2020. E questo indifferentemente dal fatto che le aziende si trovino nei territori identificati come “zona gialla” o “zona arancione” o “zona rossa” - sottoline ala Regione in una nota - sempre nella fascia oraria dalle 5 alle 22. È il caso di rammentare che nel modello di autodichiarazione predisposto dal ministero dell’Interno, per giustificare gli spostamenti, dovrà essere indicata alla voce “Altri motivi dalla vigente normativa”, quella di “svolgimento di attività formativa di tirocinio extracurriculare”. E, in ogni caso, fortemente raccomandata l’attivazione di tirocini extracurriculari in modalità a distanza, ove possibile".

Tuttavia la Regione si riserva, in base all’evoluzione dello scenario epidemico, di rimodulare le misure in materia di tirocini extracurriculari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tirocini extracurriculari: dalla Regione ok allo svolgimento in presenza per le attività ammesse

ChietiToday è in caricamento