Domenica, 21 Luglio 2024
Scuola Orsogna

Scuola tecnica: il "brutto anatroccolo" dell'istruzione al centro di un seminario di orientamento per studenti e famiglie

L'iniziativa è stata promossa dalle amministrazioni comunali di Orsogna e Tollo, l'Its Academy di Lanciano ha illustrato le opportunità sul territorio

Per un ragazzo o una ragazza quello dalle scuole medie alle scuole secondarie è un passaggio delicato e cruciale. Sono numerose e di grande qualità, tuttavia, le possibilità di specializzazione e di futuri lavori nel nostro territorio. L'importante è sviluppare le giuste competenze e fare le giuste scelte di istruzione e formazione. E l’Its Academy Sistema meccanica e informatica di Lanciano rappresenta un'eccellenza del territorio proprio in questo ambito.

Di questo si è parlato ad Orsogna, nel teatro comunale De Nardis, in occasione del seminario che si è svolto venerdì 24 marzo, promosso dalle amministrazioni comunali di Orsogna, con il sindaco Ernesto Salerni, e di Tollo, con il sindaco Angelo Radica, che hanno coinvolto gli alunni delle terze medie e le loro famiglie del neonato polo didattico che comprende gli istituti comprensivi dei due comuni della provincia di Chieti.

Erano presenti, oltre ai sindaci, le dirigenti dei due plessi coinvolti, Daniela Marsibilio e Margherita Trua, per l’ITS Academy Sistema meccanica ed informatica il presidente Paolo Raschiatore ed il direttore Antonio Maffei ed il vicesindaco del Comune di Canosa Sannita, Silvio Settimio.

“Per un Paese come il nostro, dove oltre 50% dei ragazzi nel passaggio dalle scuole medie alle superiori sceglie un liceo, ha un peso ancora maggiore – spiegano gli organizzatori - soprattutto se si guardano i dati di Unioncamere sui posti di lavoro non occupati per mancanza di competenze. Vale la pena sottolineare, come anche l’Abruzzo segua il trend con solo il 42% di iscritti a percorsi tecnici (per la maggior parte maschi), e pensare che solo nel 2022 le nuove assunzioni in regione hanno riguardato nel 70.6% ragazzi proprio con istruzione tecnica”.

“Quest’ultimo dato, molto confortante, ci conferma come la nostra regione sia a forte vocazione industriale e manifatturiera – si nota ancora - basti citare, l’automotive, il meccatronico, il farmaceutico, l’agroalimentare etc., e che tutti questi settori hanno un gran bisogno di tecnici ben formati in linea con le nuove evoluzioni digitali ed energetiche. Sensibilizzare i giovani e le loro famiglie già alle medie ad avere una maggiore consapevolezza riguardo il mondo che cambia le opportunità offerte dal territorio è un atto dovuto oltre che lodevole”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola tecnica: il "brutto anatroccolo" dell'istruzione al centro di un seminario di orientamento per studenti e famiglie
ChietiToday è in caricamento