Sabato, 25 Settembre 2021
Scuola

Il progetto europeo per il recupero dell’interesse per le risorse del territorio coinvolge le scuole di Casoli, Altino e Palombaro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

“DOVE SIAMO – Recupero Dell’interesse Per Le Risorse Del Territorio”
PROGETTO 2020-1-IT02-KA201-079415 FINANZIATO DALLA COMUNITA’ EUROPEA

Lo scorso 3 e 4 dicembre si è tenuto il primo incontro transnazionale del progetto “Dove siamo - recupero dell'interesse per le risorse del territorio.

Si è dato l’avvio al progetto finanziato dal programma Erasmus+ in partenariato con Albania, Romania e Polonia.

Il progetto affronta e coniuga due priorità di interesse nazionale:

• La mancanza di risultati scolastici sufficienti, relativi a Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica (STEM) che purtroppo vede il nostro paese in coda a livello Europeo.
• La situazione di comuni montani, pedemontani o situati nelle regioni più interne, che soffrono uno spopolamento del territorio a favore di aree metropolitane o industriali. E’ sotto i nostri occhi l’invecchiamento della popolazione, l'abbandono ed il degrado di ambienti naturali ricchi di biodiversità, storia, cultura e tradizioni.

L’incontro è stato il calcio di inizio del progetto avrà la durata di due anni e vedrà scuole, insegnanti, professionisti, esperti, studenti e tutte le comunità unite e solidali nel voler osservare davvero il nostro territorio in un’ottica nuova, mettendolo a confronto con quanto avviene attorno a noi e fin oltre i confini nazionali. Documenteremo il nostro passato senza rimpianto, sarà il nostro alleato per affrontare ed integrare le evoluzioni in corso a livello globale.

Il progetto integra scienze, tecnologia, ingegneria e matematica al contesto territoriale e ambientale in modo ludico e sostenibile, per suscitare negli studenti una prospettiva diversa delle STEM, più contestualizzata e coinvolgente.

La domanda di partenza è stata: “Dove siamo? Conosciamo davvero il territorio intorno a noi?”

La domanda si è trasformata subito, nell’affermazione di voler conoscere e far conoscere il territorio e non darlo per scontato, da qui il titolo del progetto: “Dove siamo – Recupero dell’interesse per le risorse del territorio”.

Siamo una generazione di nativi digitali, ci dicono i giovani di Casoli, Altino e Palombaro. Sappiamo navigare, twittare, chattare, ma non sappiamo distinguere un castagno da un abete, incalzano le nostre insegnanti di geografia e scienze, né conosciamo a fondo il nostro territorio.

Recupero dell'interesse per le risorse del territorio” dell'I.C. G. De Petra di Casoli è il progetto Erasmus+ che nasce dalle necessità, pertanto, di prendere consapevolezza e acquisire migliore conoscenza di un contesto territoriale e didattico comune anche ad altri paesi Europei.

L’obiettivo principale del progetto è stimolare l'interesse degli studenti per le Stem applicandole al contesto ambientale per la salvaguardia del territorio e per consapevolizzare la comunità sulle possibili risorse per uno sviluppo eco-sostenibile.

Il progetto coinvolge 5 istituti comprensivi scolastici di 5 diversi paesi:

ITALIA-I.C. G.DE PETRA di Casoli, Altino e Palombaro
POLONIA-I.C. JAN III SOBIESKIE di Czersl
ROMANIA-I.C. e Collegio Tecnologico CONSTANTIN BRANCUSI di Petrila
ALBANIA-I.C. FLATRAT E DIJES di Fier

Tutta la Comunità abruzzese potrà partecipare al progetto attraverso i canali social del progetto:
https://www.facebook.com/WHERE-WE-ARE-105648154738254/?ref=page_internal

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il progetto europeo per il recupero dell’interesse per le risorse del territorio coinvolge le scuole di Casoli, Altino e Palombaro

ChietiToday è in caricamento