Proclamati i vincitori del concorso “ PretenDiamo legalità a scuola"

La Polizia di Stato ha proclamato i vincitori del concorso finalizzato alla promozione della legalità

Ieri negli uffici della Questura di Chieti si sono riuniti il questore, Ruggiero Borzacchiello, il Vicario del Questore,Egidio Labbro Francia, il Commissario della Polizia di Stato, Lorena Di Renzo, la docente di Storia contemporanea dell’Università D’Annunzio, Carmen Della Penna, il responsabile dell’ufficio scolastico Provinciale Sandro Liberatore e la docente Clara Evangelista  per decretare i vincitori del progetto dal titolo "PretenDiamo Legalità, a scuola con il commissario Mascherpa" finalizzato alla promozione della legalità.

La commissione, dopo aver esaminato i singoli lavori prodotti dalle scuole della provincia che hanno aderito al progetto, ha proclamato i vincitori: per la scuola Primaria l’elaborato dal titolo “ Odissea della Legalità” realizzato dai ragazzi delle classi 4A,4B,5A e 5B della scuola primaria Rione Cappuccini, direzione Didattica “ Modesto della Porta” di Guardiagrele; per la scuola secondaria di primo grado il graphic novel realizzato dalla classe III dell’ Istituto comprensivo Castiglione Messer Marino; per la scuola secondaria di secondo grado l’elaborato dal titolo “ Il Commissario Mascherpa l’Anti Requiem” graphic novel realizzato dai ragazzi della classe 3A del
Liceo Artistico dell’Istituto Istruzione Superiore “ Pantini-Pudente “ di Vasto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus cultura per i nati nel 2002: i 500 euro sono spendibili nei negozi fisici e online

  • Università “d'Annunzio”: corsi di orientamento dedicati agli studenti delle scuole secondarie

  • "La conquista dello spazio": a Speciale Tg 1 gli studiosi della d'Annunzio

  • Nasce il nuovo Istituto tecnico superiore (Its) per Turismo e attività culturali

  • Pandemia e didattica a distanza, gli effetti sugli studenti universitari

  • Proteggere i dati informatici durante i terremoti: il progetto di ricerca della d'Annunzio

Torna su
ChietiToday è in caricamento