Premiati i vincitori del concorso "Il libro si fa cinema - Città di San Giovanni Teatino"

Scopo del premio, riservato ai ragazzi delle scuole cittadine, è favorire l’alfabetizzazione e l’approfondimento del linguaggio cinematografico, promuovendo il gusto estetico e le potenzialità espressive dell’immagine in movimento

Il video "Diario di Antonio Bernabeo - 1^ parte" realizzato dalla classe III C della scuola secondaria di primo grado è il vincitore dalla prima edizione del premio "Il libro si fa cinema - Città di San Giovanni Teatino", riservato agli alunni dell'istituto comprensivo "G.Galilei" di San Giovanni Teatino. 

La cerimonia di premiazione si è tenuta giovedì pomeriggio, nella sala consiliare del Comune. Sono intervenuti l'assessore alla cultura Simona Cinosi e i componenti della giuria: i professori Adriano Di Profio, Maria Cristina Solfanelli, Elena Di Francesco (IC "G.Galilei"), Tiziana Francavilla (Presidente AUSER) e Valeria Masciantonio (scrittrice).

Le altre classi partecipanti sono state la III E e la III F, che si sono classificate al secondo ed al terzo posto con i video "Diario di Antonio Bernabeo - 2^ parte" e "La pioggia nel pineto".

Due dei booktrailer hanno riguardato il Diario, inedito, della prigionia a Fürstenberg, di Antonio Bernabeo, soldato italiano di Ortona che, nonostante sofferenze indicibili, non ha ceduto al ricatto del potere nazi-fascista rinunciando a seguire molti compagni d'arme nella costituzione della Repubblica di Salò. Il terzo book trailer invece si è concentrato sulla famosa lirica di Gabriele D'Annunzio.

Alla premiazione sono interventi i figli di Antonio Bernabeo, Giuseppe e Carlo, e il vicepresidente dell'Associazione Nazionale Famiglie dei caduti e dei dispersi in Guerra sezione di Chieti Eugenio Mammarella. 

"Il cinema è un mezzo di comunicazione molto amato dai giovani - ha dichiarato il Sindaco Luciano Marinucci - e utilizzarlo come mezzo per analizzare un testo letterario, è un modo avvincente e stimolante per avvicinare i giovani alla lettura. Nella nostra epoca, così interattiva, saper spaziare attraverso linguaggi diversi è una forma di arricchimento preziosa e dalle grandi potenzialità".

"Lo scopo del premio - ha spiegato l'assessore Cinosi - è quello di favorire l’alfabetizzazione e l’approfondimento del linguaggio cinematografico, promuovendo il gusto estetico e le potenzialità espressive dell’immagine in movimento.  L’idea è quella di permettere lo sviluppo delle capacità di analisi di un testo letterario trasformandolo in testo audiovisivo e avvicinare gli studenti alla lettura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Università, il professor Carlo Tedeschi tra i vincitori del concorso 'Advanced Grants 2020'

  • Il cibo d'Abruzzo alleato della salute: il progetto di ricerca europeo guidato dalla “d’Annunzio”

  • Educazione alla bellezza: gli alunni di Torrevecchia alla ricerca del Genius Loci

  • Un sito dedicato agli esami di Stato: gli studenti potranno prepararsi al meglio

  • Corsi online e gratuiti per migliorare le proprie competenze informatiche

  • Borse di studio universitari, la Regione in cerca dei fondi per finanziare tutti gli aventi diritto

Torna su
ChietiToday è in caricamento