rotate-mobile
Scuola

Il ministero dell’istruzione ribadisce: “evitare l’utilizzo dello smartphone” nelle scuole

“È opportuno evitare l’utilizzo dello smartphone (cellulare) nelle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado”

Ancora una volta in ministero dell’istruzione e del merito torna sul tema smartphone e sull’utilizzo dello strumento, anche a fini didattici, all’interno delle scuole. Ha infatti diffuso una nuova nota in cui anticipa una dizione contenuta nelle nuove linee guida sull’educazione alla cittadinanza, attualmente in via di elaborazione.

“È opportuno evitare l’utilizzo dello smartphone (cellulare) nelle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado”.

Il ministro Valditara ribadisce il suo pensiero e prosegue la battaglia contro gli smartphone a scuola che porta avanti sin dall’inizio del suo mandato.

Già lo scorso dicembre 2022 il ministero aveva emanato una circolare alle scuole, in cui si ufficializzava il divieto di utilizzarlo durante le lezioni, a meno che non venisse impiegato per scopi didattici.

Gli smartphone rappresentano per la popolazione scolastica una fonte di distrazione durante le lezioni. Inoltre il cellulare è diventato molte volte motivo di tensione tra insegnati e studenti, portando anche a episodi di aggressione e violenza.

Il divieto è riferito anche all’uso didattico dello smartphone. Ai fini educativi, invece, il ministero fa sapere che si può usare il tablet, ma solo a uso didattico, nelle scuole primarie.

Ricordiamo che, già nel 2007, l’allora ministro dell’istruzione Fioroni aveva emanato il divieto di usare il cellulare in classe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ministero dell’istruzione ribadisce: “evitare l’utilizzo dello smartphone” nelle scuole

ChietiToday è in caricamento