rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Scuola Casalbordino

L’istituto Spataro non dimentica la Shoah: “A noi il dovere di non tornare indietro”

Gli alunni dell’Istituto Tecnico Economico “G. Spataro” di Casalbordino come ogni anno si sono mobilitati per onorare la Giornata della memoria: attività e riflessioni per non dimenticare la tragedia dell’Olocausto

L’ITE “Spataro”di Gissi-Casalbordino non dimentica la tragedia della Shoah: gli alunni dell’Istituto Tecnico Economico come ogni anno si sono mobilitati per onorare la Giornata della memoria imprimendo le loro riflessioni nelle attività pratiche svolte, con l’obiettivo di rendere consapevoli i giovani delle conseguenze a cui può giungere la discriminazione razziale.
La giornata ieri nel plesso scoalstico di Casalbordino è iniziata con la visione del film “JojoRabbit” di Taika Waititi, tratto dal romanzo  “Il cielo in gabbia”, lungometraggio satirico sul nazismo. Commovente e lirico nel finale, narra le vicende di un ragazzino di dieci anni indottrinato secondo il pensiero hitleriano che poi sfuggirà al limbo della manipolazione mentale del regime.

Successivamente, ogni classe ha sviluppato attività differenti sotto la supervisione dei docenti: la prima ha allestito in aula magna  un binario alla cui fine è posta una reale valigia degli anni ‘40 nella quale sono contenuti effetti personali, libri, un paio di scarpe, fogli con riflessioni da parte degli alunni, dietro il quale gli studenti della quinta hanno posto un cancello in legno a indicare l’ingresso del campo di Auschwitz-Birkenau, al di sopra del quale è stata affissa la scritta “Arbeitmachtfrei” (Il lavoro rende liberi)adornato da filo spinato e origami di farfalle e stelle di David realizzati dagli alunni delle terze a simboleggiare libertà, pace, uguaglianza. All’esterno, nei giardini antistanti l’istituto, gli alunni hanno apposto delle pietre d’inciampo, con l’obiettivo di creare un incaglio emotivo e mentale al passaggio, non fisico e mantenere viva la memoria delle vittime dell’ideologia nazi-fascista.

Giorno della memoria 2022 ITE Spataro

Gli alunni dell’ITE di Gissi hanno seguito l’evento trasmesso in streaming  “Ricordo-Storia- Futuro”, tenutosi all’auditorium del Parco dell’ Aquila e, a seguire, un dibattito sull’argomento con riflessioni  sulle letture e le  interpretazioni, tratte da opere riguardanti il tema dell’Olocausto. Hanno inoltre realizzato disegni, power point,ed espresso considerazioni sulle vittime del terribile massacro, in particolare sulla sofferenza dei bambini. Coinvolgente la lettura di alcune pagine del testo “La ninnananna di Auschwitz”- di M.Escobar- ispirato ad una storia vera, che, come afferma l’autore “…mi ha conquistato il cuore e non l’ha più lasciato…”

“La storia della Shoah passa attraverso le emozioni, la memoria, le relazioni, trasformando gli orrori del passato in un seme di pace e speranza” scrivono dall’ITE Spataro.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’istituto Spataro non dimentica la Shoah: “A noi il dovere di non tornare indietro”

ChietiToday è in caricamento