rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Scuola

A Chieti il Festival delle web radio create e gestite dai giovani

Gli studenti di quattro scuole superiori dei quattro capoluoghi abruzzesi si ritrovano giovedì 26 gennaio nell’auditorium dell’università d’Annunzio per il festival delle web radio

Appuntamento a Chieti con il festival delle web radio create e gestite dai giovani. Gli studenti di quattro scuole superiori dei quattro capoluoghi abruzzesi si ritroveranno giovedì 26 gennaio a Chieti, dalle ore 10, nell’auditorium dell’università Gabriele d’Annunzio per il Festival delle web radio.

Si tratta del momento conclusivo di un percorso che ha visto protagonisti gli studenti delle superiori e, in particolare, gli animatori delle redazioni di web radio create e gestite dai ragazzi e dagli Enti del terzo settore (Ets), in un lavoro corale sugli obiettivi definiti dai coetanei di tutta Europa in occasione dell’anno europeo dei Giovani 2022, posti al centro della nuova strategia dell'Unione europea per la gioventù.

Ideato e promosso dal Centro servizi volontariato Abruzzo Ets e dallo Europe Direct dell’università G. D’Annunzio di Chieti, nell’ambito delle attività di animazione territoriale e di promozione delle opportunità europee, il progetto “Cosa vuoi fare da giovane” ha coinvolto gli studenti dell’istituto d'Aosta dell'Aquila, del liceo statale Gonzaga di Chieti, del liceo Delfico di Teramo e dell’istituto tecnico Acerbo di Pescara.

Gli studenti con gli operatori/speaker/giornalisti delle redazioni web di Radio Stella 180 dell’Aquila, After Radio, e Radio Teate on air di Chieti, Radio Frequenza di Teramo e Radio Città di Pescara, hanno avuto modo di conoscere i segreti che si celano dietro uno studio radiofonico, realizzando podcast in collaborazione con le seguenti associazioni: 180 Amici L'Aquila, Fraterna Tau, United L'Aquila, Erga Omnes, Voci di dentro, A piccoli passi e Fiab Pescarabici.

"I ragazzi hanno potuto mettersi in gioco, sperimentare e assorbire lo spirito che anima le web radio, per essere protagonisti con la loro voce e le loro emozioni da speaker per un giorno – spiega Casto Di Bonaventura, presidente del Csv Abruzzo Ets – Uno strumento, quello della radio che, a distanza di oltre 120 anni dalla sua invenzione, continua a essere il mezzo di comunicazione più diffuso al mondo e che ha rappresentato in momenti difficili quali le guerre, le catastrofi e le lotte di liberazione, l’unico mezzo al servizio dei cittadini".

Dopo la presentazione dei podcast e la proiezione di un video di backstage dei protagonisti del progetto, si terrà una tavola rotonda sulle esperienze di attivismo civico delle web radio abruzzesi, a cui parteciperanno Lorenzo D'Andrea di Radio Isav, emittente dell'omonima associazione di Pescara che fornisce servizi assistenziali ai malati di Sla, e Luca Santilli, sindaco di Gagliano Aterno, di Radio Antiche Rue, nuova esperienza di comunità inaugurata lo scorso ottobre nel piccolo centro dell’Aquilano.

Sono previsti gli interventi di Sandra De Thomasis, coordinatrice area Promozione e responsabile della delegazione territoriale di Chieti del Csv Abruzzo, Annalisa Michetti, referente Europe Direct Chieti e Andrea Lombardinilo, docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi dell’università degli studi di Chieti-Pescara, delegato del rettore alla comunicazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Chieti il Festival delle web radio create e gestite dai giovani

ChietiToday è in caricamento