Scuola

"Tutti uguali, Tutti diversi: l’applicazione della Costituzione nella realtà": l'evento dedicato ai partecipanti del corso di legalità

Saranno presentati e premiati gli elaborati degli studenti delle terze medie delle scuole partecipanti

L’associazione Nazionale Magistrati-Sezione Distrettuale Abruzzese e l’associazione Chieti nuova 3 febbraio, promuovono, lunedì 3 giugno, alle ore 9.30, nell'auditorium della scuola media “G. Chiarini”, in via Generale Spatocco, 46, a Chieti, La parola agli studenti, manifestazione conclusiva del XXVI Corso di Educazione alla Legalità nelle Scuole Medie di Chieti e provincia, che ha avuto come tema "Tutti uguali, Tutti diversi: l’applicazione della Costituzione nella realtà".

L’incontro prevede l'introduzione dei magistrati, la proiezione degli elaborati degli studenti delle terze medie delle scuole partecipanti, la premiazione delle scuole.

Intervengono i magistrati Angelo Bozza, presidente del tribunale di Pescara e Angelo Zaccagnini, referenti dell’Anm, per il corso di Legalità, Giuseppe Bellelli, procuratore della  Repubblica di Sulmona, Giuseppe Falasca, presidente della Sezione Abruzzese dell’Anm, Nicola Valletta, giudice Tribunale di Chieti, i rappresentanti delle istituzioni. 

Hanno partecipato al XXVI Corso le scuole medie di Chieti V. Antonelli, G. Chiarini-C. De Lollis; Convitto Nazionale G. B. Vico, F. Vicentini; di Fara Filiorum Petri - sedi di Fara, Casacanditella, Casalincontrada, Rapino, Roccamontepiano; di Ripa Teatina-Torrevecchia Teatina M. Buonarroti; di San Giovanni Teatino G. Galilei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tutti uguali, Tutti diversi: l’applicazione della Costituzione nella realtà": l'evento dedicato ai partecipanti del corso di legalità

ChietiToday è in caricamento